MENU

7 dicembre 2011

Agenda · Cult · cult agenda · Insight · insight agenda · Alto Adige · Campo Tures · experience · Krampus · maschere · San Nicolò · sfilata · stagione invernale · tradizione · Val San Nicolò · Valli di Tures e Aurina · Cultura · Insight

GRANDE FESTA DEI "KRAMPUS" Campo Tures (BZ), 7 dicembre 2011

La stagione invernale si inaugura in maniera originale nelle Valli di Tures e Aurina. Da queste parti la neve dura da novembre a marzo e il suo arrivo è una vera festa. Mercoledì 7 dicembre 2011 per le vie di Campo Tures si rinnova un’antica tradizione altoatesina: la sfilata di 500 Krampus.

I Krampus mascherati sono uomini-caproni scatenati e molto inquietanti che si aggirano per le strade alla ricerca dei bambini “cattivi”. Le loro facce sono coperte da maschere diaboliche e paurose; i loro abiti sono laceri, sporchi e consunti.

I Krampus quando vagano per le vie dei paesi provocano rumori ottenuti da campanacci o corni, che li accompagnano nel tragitto che li porta in giro. L’origine di questa usanza, mantenuta con fiero orgoglio in molti comuni dell’Alto Adige, si perde nella notte dei tempi. Una delle poche cose di cui si è a conoscenza è che questa manifestazione è legata al solstizio invernale, e alla festa di San Nicolò che si celebra il 6 dicembre.

La leggenda vuole che tanto tempo fa, nei periodi di carestia, i giovani dei paesotti di montagna si travestissero usando pellicce e corna di animali. Irriconoscibili, andassero poi in giro a terrorizzare gli abitanti dei villaggi vicini, derubandoli delle provviste necessarie per la stagione invernale. Dopo un po’ di tempo, i giovani si accorsero però, che tra di loro vi era un impostore: era il diavolo in persona, che approfittando del suo reale volto diabolico si era inserito nel gruppo rimanendo riconoscibile solo grazie alle zampe a forma di zoccolo di capra.

Venne dunque chiamato il vescovo Nicola per esorcizzare l’inquietante presenza. Sconfitto il diavolo, tutti gli anni i giovani, travestiti da demoni, sfilavano lungo le strade dei paesi, non più a depredare ma a portare doni, accompagnati dalla figura di San Nicolò che aveva sconfitto il male.

Tags: , , , , , , , , , ,