MENU

4 ottobre 2011

Agenda · Cult · cult agenda · Insight · insight agenda · Aldo Leopold · Autobus della Scienza · Bergamo · BergamoScienza · cambiamento climatico · Comune di Bergamo · convegno · Cormac Cullinan · Davide Sapienza · Dichiarazione Universale dei Diritti della Madre Terra · Diritti della Natura · experience · Festival · Fotografa BergamoScienza · Henry David Thoreau · John Muir · Le Vetrine della Scienza · natura · Stefano Ardito · Università degli Studi di Bergamo · Università Vita · Walt Whitman · Wild Law · Cultura · Insight

I DIRITTI DELLA NATURA A "BERGAMOSCIENZA" Giovedì 6 ottobre 2011 – ore 21.00

BergamoScienza è un Festival di divulgazione scientifica che dal 2003, grazie all’intuito e alla volontà di un gruppo di amici, Soci dell’Associazione Sinapsi, coinvolge la città proponendo un programma fitto di eventi gratuiti. Lo scopo è portare la scienza “in piazza” e renderla fruibile a tutti, soprattutto ai giovani e alle scuole.

Nel 2005 è nata l’Associazione BergamoScienza: tra i Soci Fondatori vi sono, oltre al gruppo ideatore del progetto, l’Università degli Studi di Bergamo, l’Università Vita e Salute San Raffaele di Milano, la Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura di Bergamo, Confindustria Bergamo e UBI Banca. Con il Comune di Bergamo e la Provincia di Bergamo tra i Soci Ordinari, la manifestazione si svolge quest’anno con l’Adesione del Presidente della Repubblica.

Sono molti gli eventi che rendono il Festival, in programma ogni anno nelle prime due settimane di ottobre, una manifestazione di grandi scoperte, incontri ed emozioni: conferenze, tavole rotonde, mostre, laboratori interattivi, spettacoli e molto altro fanno di BergamoScienza uno degli appuntamenti più attesi dell’autunno. Diverse iniziative tra cui l’Autobus della Scienza, Le Vetrine della Scienza, il concorso Fotografa BergamoScienza contribuiscono a renderlo ancora più ricco e speciale.

Il 6 ottobre 2011 alle ore 21:00 – Si terrà la conferenza:
FORESTE: IL FUTURO DELLA NATURA.
Davide Sapienza e Stefano Ardito sui “Diritti della Natura”

[Un antico capo pellerossa diceva: tutto quello che fai alla Terra, lo fai a te stesso. Il “cambiamento climatico” relativo alle scelte relative al nostro ruolo nella Natura, dovrebbe partire da nuove forme di pensiero. I padri della nuova visione naturale e dell’ecologia sono stati scrittori come Henry David Thoreau e Walt Whitman, pensatori come Aldo Leopold, John Muir, fondatore del primo parco nazionale al mondo in USA.
Una linea evolutiva che ha portato l’avvocato Cormac Cullinan a coniare il titolo del suo libro-manifesto Wild Law, grazie al quale il dibattito si è spostato anche su un terreno giuridico; le wild laws sono quelle pensate per bilanciare i diritti e le responsabilità della razza umana di fronte a quelli degli altri componenti della comunità terrestre: piante, animali, fiumi, ecosistemi, etc…]

Leggi l’articolo completo “FORESTE: IL FUTURO DELLA NATURA” >

Nel 2010 è nata la Dichiarazione Universale dei Diritti della Madre Terra: lontano da una visione antropocentrica, il nostro sarà il secolo del riconoscimento della reale gerarchia del Pianeta e le specie viventi dovranno realmente armonizzarsi per garantire le risorse vitali per le generazioni future.
In Italia, dove i reati ambientali prevedono solo pene amministrative, nell’ultimo decennio è aumentato in maniera esponenziale un silenzioso e moderato movimento che riconosce ampiamente “diritti alla Natura”, nonostante le scelte politiche, che vanno nella direzione opposta, e l’assenza di una visione complessiva condivisa.

Info: bergamoscienza.it

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,