MENU

7 ottobre 2014

Climbing · in evidenza · action · arrampicata sportiva · cina · Climbing · Corea · Giappone · IFSC World Cup 2014 · Inzai · lead · Mokpo · Speed · tappe asiatiche · Wujiang · Climbing · Vertical

IFSC WORLD CUP 2014. In Asia, le prossime tre tappe

600px-ifsc-world-cup2014-mokpo-corea-locandina

IFSC WORLD CUP 2014. COREA, CINA E GIAPPONE LE LOCATIONS DELLE PROSSIME GARE

La stagione dell’ IFSC World Cup 2014 si rimette in marcia dopo i Campionati del Mondo di Gijón di settembre, con tre gare in Asia:  a Mokpo, Corea (11-12 ottobre), Wujiang, Cina, (18-19 ottobre) e Inzai, Giappone  (25-26 ottobre).

La fine dell’estate è stata certamente ricca di appuntamenti per l’arrampicata sportiva, con  risultati storici, dal doppio oro di Adam Ondra a Boulder e il  nuovo record mondiale di velocità di Danyl Boldyrev, ai Campionati del Mondo a Monaco di Baviera e Gijón. L’emozione continua in ottobre con la  Lead e le prove di velocità di Coppa del Mondo a partire dalle tre gare in Asia.

Anche se i risultati Lead e Speed ​​dei Campionati del Mondo di Gijón non vengono considerati nella classifica di Coppa del Mondo e quindi non la pregiudicano, hanno certamente fatto cambiare il gioco.

Nella Lead maschile, Adam Ondra, che ha avuto un po’ di sfortuna, si è definitivamente affermato come una forza da non sottovalutare nella gara di arrampicata. Ramón Julian Puigblanque, che è attualmente  8° in Coppa del Mondo, ha entusiasmato tutti con la sua performance a Gijón.
Nel frattempo, nella Lead delle donne, Jain Kim ha continuato la sua corsa perfetta all’oro (con un argento a Imst) con una
prestazioni impeccabile a Gijón, superando tutti i quattro percorsi. Lei sembra imbattibile in questa stagione, e con il ritorno al suo paese d’origine, la  Corea l’11 ottobre, dove è diventata un’eroina locale, sarà dura per la concorrenza, ma con forti atlete come Magdalena Röck, terza a Gijón, dovrà lottare.

Nella Speed, Libor Hroza ha stabilito un nuovo record per due volte durante la Coppa del Mondo Speed ​​di Arco a fine di agosto, battuto poi da Danyl Boldyrev a Gijón. L’attuale record mondiale di Boldyrev si attesta a 5,60 secondi.
In ambito femminile, Alina Gaidamakina, 6a nella classifica di Coppa del Mondo, ha dimostrato di essere in forma e degna di podio con la sua medaglia d’oro a Gijón. Dopo la caduta, Anouck Jaubert,  attualmente seconda nella classifica di Coppa del Mondo, cercherà di fare il suo ritorno in cima alla classifica.

Maggiori informazioni sull’evento: www.ifsc-climbing.org

Tags: , , , , , , , , , , , ,