MENU

21 marzo 2020

Senza categoria · Cultura · Video Talk

Isolato in montagna al tempo del coronavirus.

Non sono solito fare il “guru” della situazione, però in questi giorni, di isolamento volontario tra boschi e pascoli, non potevo non mettermi a pensare e parlare davanti ad una camera.
Nel mio viaggiare per mezzo Mondo (se non quasi tutto) ho fatto un bel bagaglio di esperienze, anche negative, come la quarantena, l’isolamento, il vivere in paesi dove permangono da anni agenti patogeni, quindi è richiesta una certa profilassi per attraversarli.
Tutto questo mi è servito a capire che, non siamo al centro dell’Universo, e in seconda istanza non possiamo alienarci dai fenomeni fisici e naturali, ma ne siamo totalmente parte. Siamo noi, per sopravvivere a doverci adattare, formando il nostro essere e corpo in risposta a tutte le “crisi” che l’ambiente ogni giorno ci propone.

 

 

Quello che sta accadendo in queste settimane però coinvolge tutti, forse una crisi che potevamo aspettarci, ma della quale non eravamo pronti.
Credo che condividendo più possibile i nostri pensieri e opinioni, sia importante per risollevarci e ripartire.
Spero che il Mondo cambierà dopo il passaggio di questa crisi, non so dirvi come, non spetta a me. Unica cosa che spero è che questo patogeno, il Coronavirus, ci insegni a comportarci diversamente nei confronti della Natura e delle altre persone.

 

In questi giorni il tempo ha svelato a molti di noi la sua entità. In questo video qualche idea di come la penso e in che modo mi approccio all’ambiente. Tranquilli non è nulla di estremo, ma consapevolezza del proprio corpo e degli elementi naturali. (Sono a 10m da casa, prima che qualcuno pensi che stia correndo dei rischi).

 

 

Ritroviamo il giusto tempo. Spero che tutto quello che sta accadendo renda più consapevoli le persone. Non ho molta fiducia sul fatto che il mondo cambierà, ma da queste crisi spero sempre che un maggior numero di persone diventi cosciente di cosa sia diventato il Mondo.
Sono dell’idea che la Natura ci stia mandando dei segni molto evidenti, sta nelle persone intelligenti saperli leggere e di conseguenza coinvolgere gli altri a cambiare.

 

 

 

Vi lascio con una playlist che ho creato in questi giorni, in continuo aggiornamento, spero vi sia di ispirazione. Potete contribuire se volete.