MENU

14 gennaio 2013

Cult · Editori · Mountain Book · Saggistica · Cult · etica · experience · Gruppo Italiano Scrittori di Montagna · Marco Blatto · Meta e sentimento nella scalata · Mountain Book · Quaderni dell'etica dell'alpinismo · Cultura · Luglio Editore · Saggistica

"META E SENTIMENTO NELLA SCALATA" A firma Marco Blatto il nuovo titolo della collana GISM

L’ideale tra tradizione e rivoluzione, la scalata come “viaggio” tra meta e sentimento, il rischio e libertà, sono alcuni dei temi affrontati nel secondo libercolo della collana  “Quaderni di etica dell’alpinismo” curata dal Gruppo Italiano Scrittori di Montagna  su ideazione del suo presidente Spiro Dalla Porta Xydias ed edita da Luglio Editore, Trieste.

La pubblicazione dal titolo “Meta e sentimento nella scalata”, reca questa volta la firma dell’alpinista testimonial del GISM Marco Blatto.

«Qualcuno non esita a storcere un po’ il naso quando sente pronunciare la parola “etica” – spiega l’autore – ma questa è semmai l’ennesima dimostrazione di come negli ultimi decenni l’alpinismo sia scivolato verso la banalità e la povertà di contenuti. Condizione che di certo non favorisce un punto di vista nuovo verso la scalata, anzi, appiattisce il praticante medio sull’idea di una montagna manipolabile e adattabile, che deve costituire un terreno di svago unicamente sportivo. Ed è questa una strada che non solo può condurre allo sminuimento della dimensione spirituale che caratterizza il magnifico “viaggio” che coincide con l’ascensione, ma che pericolosamente può aprire la strada alla privazione delle libertà».

Lo scritto offre anche una chiave interpretativa “non allineata” e lontana dalle mitizzazioni, della genesi e dell’evoluzione di alcuni movimenti di pensiero che hanno influenzato scalata ed alpinismo negli ultimi tre decenni.

“META E SENTIMENTO NELLA SCALATA”
Autore: Marco Blatto
Collana: Quaderni di etica dell’alpinismo
A cura: GISM, Gruppo Italiano Scrittori di Montagna
Editore: Luglio Editore, Trieste – 2013
Prezzo di copertina:

5€

Tags: , , , , , , ,

  • Andrea Bianchi

    L’ho trovato uno scritto che ha il pregio della lucidità e della sintesi, nonché dell’originalità di alcune personali interpretazioni del corso storico e ciclico dell’alpinismo.
    Bene, bravo Marco! E ottima l’idea del GISM con questa collana…