MENU

27 agosto 2012

Festival ed eventi enogastronomici · Mountain Park · Mountain Taste · Notizie · Parchi nazionali · Prodotti tipici · Tradizioni · Antipasto dei parchi di mare e Appennino · Area Vasta · experience · Minestra di verze e patate · Mountain Park · Mountain Taste · Olimpiadi dei Sapori · parchi · Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano · Parco Nazionale Cinque Terre · Parco Nazionale della Sila · Parco Regionale di Montemarcello Magra Vara · prodotti tipici · sapori · tradizioni · Eventi Enogastronomici · Prodotti Tipici · Parchi Nazionali

"OLIMPIADI DEI SAPORI" Parchi di mare e d'Appennino sul podio

È stato il paesaggio alimentare la tematica principale della terza edizione delle Olimpiadi dei Sapori dei Parchi, che si è tenuta a Rispescia (GR) durante il festival nazionale di Legambiente la sera del 12 agosto. E proprio il paesaggio alimentare ha dato un’ulteriore conferma della qualità della rassegna, a riprova che un parco non è solo ambiente ma anche i prodotti che ne fanno parte: dai vini agli oli, dai formaggi ai salumi passando per la verdura.

La serata ha chiamato in causa 12 Parchi italiani, dal Trentino alla Calabria – passando per l’Area Vasta con i due Parchi nazionali delle Cinque Terre e dell’Appennino Tosco emiliano e quello regionale di Montemarcello-Magra –  un escursus dell’Italia appetitosa, mettendo in mostra eccellenze rinomate e prelibate.

Tre sono stati i vincitori della rassegna, tra i quali uno premiato per il vino. Al primo posto la Minestra di verze e patate del Parco nazionale della Sila. Una ricetta genuina che ha ricordato sapori e profumi di altri tempi, con ingredienti di qualità: dalle famose patate della Sila al vuccularo (guanciale di maiale). Per farla sono stati usati ingredienti di qualità, come l’olio extravergine di oliva e la verza e i fagioli borlotti del posto, che hanno valso al piatto il primo posto e il premio sia da parte degli esperti che del pubblico presente.

Secondo posto per l’Antipasto dei Parchi di mare e Appennino: un piatto fatto di “incontri di sapori” di mare e d’appennino. Il crostino con il pesto, preparato dalla campionessa del Pesto Rossella Campice (Parco regionale Montemarcello-Magra), le acciughe salate (Parco nazionale delle Cinque Terre), il Parmigiano reggiano stagionato 30 mesi del Caseificio Parco di Ramiseto (RE) con il miele dell’Apicoltura Ferti di Fiumaretta (Ameglia) (Parco regionale Montemarcello-Magra).

Tra i vini, invece, ha visto l’Auriga Ansonica 2011 della Fattoria Il Duchesco, del Parco regionale della Maremma. Numerosi sono stati anche gli apprezzamenti da parte del pubblico per il Bianco Cinque Terre Doc Costa da’ Posa 2011, della Coop. Agricoltura Cinque Terre, e per il Lacryma Christi bianco Bocciarda del Parco nazionale del Vesuvio, che hanno ricevuto entrambi una menzione.

Info: ente.parcomagra.it

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,