MENU

28 novembre 2012

Cult · in evidenza · Adolfo Pascariello · Alpinismo e Spedizioni · CAI · CAI-SEM · Cult · Giorgio Ronchi · iniziative di solidarietà · Milano · Oreste Forno · Paola Tognini · premi · Premio Marcello Meroni · Riccardo Scotti · Sergio Nascimbeni · Umberto Martini · volontariato · Cultura

PREMIO MARCELLO MERONI 2012 Milano, 30 novembre 2012

Il 30 novembre 2012, ore 20.45, presso il Centro Culturale “Rosetum” in Via Pisanello, 1 – Milano, si terrà la serata di assegnazione della 5^ edizione del Premio “Marcello Meroni”, promosso dalla Scuola di Alpinismo e Scialpinismo “Silvio Saglio” del CAI-SEM di Milano e dalla Scuola Regionale Lombarda di Alpinismo del CAI con il contributo della SEM e del CRUSM dell’Università Statale di Milano con il patrocinio del Consiglio di Zona 1 e del Consiglio di Zona 7 del Comune di Milano.

Il premio è intitolato alla memoria di Marcello Meroni, astrofisico e divulgatore scientifico, forte alpinista e ghiacciatore, Istruttore Nazionale di Alpinismo della SEM e della Scuola Regionale Lombarda.

Possono essere candidati al premio tutti i SOCI del CAI che si siano distinti, nel corso dell’anno o degli anni precedenti, per l’aver portato a termine iniziative di puro volontariato in ambito CAI.

I candidati dell’edizione 2012 sono:
• Oreste Forno • Sergio Nascimbeni • Adolfo Pascariello • Giorgio Ronchi • Riccardo Scotti • Paola Tognini

ORESTE FORNO
Frequentatore della montagna nelle diverse accezioni roccia, misto, ghiaccio e scialpinismo, ha compiuto diverse ascensioni in Europa, Asia e America anche in qualità di capo-spedizione. Appassionato di fotografia, è stato per molti anni anche un apprezzato titolato I.N.S.A. nell’ambito delle scuole del C.A.I. Nel tempo si è dedicato all’attività letteraria: è autore di molti libri di successo ed è membro del G.I.S.M (Gruppo Italiano Scrittori di Montagna). Attualmente è guardiano di diga, il lavoro nella solitudine dei monti gli consente di dedicarsi maggiormente all’amata fotografia ed alla scrittura. Nel 2002 ha ideato e realizzato un progetto alpinistico-umanitario denominato “SUMMIT FOR PEACE = CIME DI PACE che in dieci anni di attività ha raccolto decine di migliaia di Euro, regolarmente erogati a favore di iniziative solidali intese a portare aiuto a bambini di Paesi terzi particolarmente disagiati e colpiti da eventi bellici.

SERGIO NASCIMBENI
Psicologo e psicoterapeuta familiare, ha lavorato inizialmente presso il Servizio di Tossicodipendenze e, dal 1984 a oggi, presso il Dipartimento di Salute Mentale della ASL Roma/C. Amante del camminare in montagna ha esplorato in più di 20 anni, una vasta parte del territorio dell’Arco Alpino e dell’Appennino centrale. Da circa 15 anni, Nascimbeni propone , all’interno del Dipartimento di Salute Mentale della ASL Roma/C, un’attività di escursionismo montano per utenti affetti da disagio psicologico di varia natura e gravità: la montagna rappresenta il luogo ideale in cui ritrovarsi e ritrovare il senso della relazione con l’altro e dell’appartenenza al gruppo con cui si condivide la fatica e la soddisfazione della “conquista”. Coordina con entusiasmo e grande dedizione un gruppo di circa 20 persone con il quale programma escursioni quindicinali sui principali sentieri dell’Appennino Centrale, affidandosi alla guida del gruppo senior del CAI. Più che apprezzabili sono i risultati dal punto di vista clinico e della soddisfazione sia da parte degli utenti che dei loro familiari.

ADOLFO PASCARIELLO
Medico radiologo, negli anni si è impegnato nelle attività divulgativa di montagna a 360 gradi : alpinismo e soccorso, tradizioni culturali, comprese quelle enogastronomiche, scienza e ricerca, tutte con il comune denominatore delle terre alte. Insieme a Silvio “Gnaro” Mondinelli e altri amici, ha fondato l’Associazione AMICI DEL MONTE ROSA ONLUS a favore delle popolazioni nepalesi, costruendo e sostenendo nel tempo sia la scuola elementare di Namche Bazar che l’ospedale di Maleku. Nel 2012 con Mondinelli ha organizzato il progetto 7milamiglialontano per il Nepal. Socio Accademico del G.I.S.M, apprezzato storico, cultore e divulgatore delle tradizioni locali e del patrimonio artistico della Valsesia, coltiva l’attività letteraria che gli procura riconoscimenti e premi. Negli anni si è distinto per l’impegno a favore delle fasce più deboli della popolazione, siano esse sulle montagne di casa o in luoghi lontani, per la lungimiranza dei suoi progetti non di tipo assistenzialistico, ma volti a creare basi reali di miglioramento delle condizioni di vita della gente, nelle Alpi o in Himalaya.

GIORGIO RONCHI
Educatore a Sesto San Giovanni, apprezzato catechista e appassionato alpinista oltre che istruttore di Escursionismo del CAI di Monza, Giorgio Ronchi da anni porta con grande dedizione le persone in montagna con l’intento di fare avvicinare ragazzi/e ad un ambiente unico e speciale, fornendo loro un modello che contrapponendosi allo stereotipo di felicità della società odierna, li porta a scoprire e a vivere sulla propria pelle una gioia autentica e pura. I trekking o le uscite brevi, organizzate da lui, sono diventate per tutti i partecipanti, in modo assolutamente naturale, delle vere e proprie lezioni di vita, delle sedute educative del tutto spontanee e spesso divertenti.

RICCARDO SCOTTI
Dottorato in Scienze Geologiche, socio e membro del Consiglio direttivo del Servizio Glaciologico Lombardo, Scotti è attualmente coordinatore scientifico per la gestione della campagna glaciologica. Giovane fortemente attivo, si è prodigato in maniera intensa nello studio e nella divulgazione della cultura glaciologica sia in ambito accademico sia scolastico, contribuendo a sensibilizzare in modo apprezzabile l’opinione pubblica sulle tematiche glaciologiche, climatiche e ambientali. Ha partecipato a numerose e prestigiose spedizioni glaciologiche internazionali (campagna di rilevamento georadar dello Storglaciären in Svezia, glaciologo nella spedizione: “Caucaso 2011” del progetto “Sulle Tracce dei Ghiacciai”

PAOLA TOGNINI
Dottorato in Geologia, dal 1990 ha compiuto pionieristicamente studi di Speleologia Glaciale con ottimi risultati tanto da divenire un riferimento nella disciplina delle grotte nel ghiaccio e mulini. Dal 1983 è speleologa del Gruppo Grotte Milano (GGM) e vanta un eccellente curriculum nelle esplorazioni profonde soprattutto nelle aree carsiche (sia quelle frequentate dal GGM sia in Centro e Sud America, nel Sud-Est asiatico e in Africa). E’ impegnata a 360° nella didattica in generale: corsi per il GGM, le sezioni CAI, la Scuola Nazionale del CAI, gli operatori scientifici oltre alla divulgazione nelle scuole. La sua passione nel comunicare e l’entusiasmo con cui affronta le varie occasioni ne fanno un raro esempio di divulgatrice e formatrice di grande spessore portando dove possibile il messaggio di speleologa competente ed appassionata facendo capire anche a i non addetti ai lavori il bello di una disciplina difficile e per i piu’ misteriosa e forse anche “pericolosa” ma comunque alla portata di chiunque voglia cimentarsi.
Nel corso della cerimonia saranno brevemente presentate le attività svolte dai candidati ed esposte le motivazioni della giuria per la scelta del vincitore.

Anche quest’anno il pubblico sarà chiamato a votare e a scegliere il suo vincitore.
I premi consisteranno in opere del noto artista Gianluigi Rocca, professore di disegno all’Accademia di Brera, già autore del manifesto del 60simo Filmfestival di Trento.

Durante la serata interverranno il Presidente Generale del CAI, Umberto Martini, e due delegazioni del Soccorso Alpino Italiano.

Ingresso libero

 

Info: caisem.org/

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,