MENU

27 settembre 2011

Agenda · Ambiente e Territorio · Senza categoria · territorio agenda · Ambiente e Territorio · Antonio De Rossi · architettura del paesaggio · Aurelio Galfetti · economie e culture · experience · geografia · Giuseppe Dematteis · infrastrutture · paesaggio · progetti territoriali · territori alpini · Trentino School of Management · Trento · Ambiente e Territorio

"PROGETTO_PAESAGGIO " TERRITORIO, INFRASTRUTTURE E PAESAGGIO Aula Magna TSM – Trento, 13 ottobre, 3 e 10 novembre 2011

Al fine di promuovere un’idea condivisa sul concetto di paesaggio, Step organizza un ciclo di incontri dal titolo “Territorio, infrastrutture e paesaggio”, presso l’Aula Magna di Trentino School of Management. Gli appuntamenti rientrano nell’ambito di “Progetto_Paesaggio”,  rivolto in primo luogo ai professionisti impegnati a vari livelli nei processi di pianificazione.

Tra i prossimi appuntamenti:

13 ottobre ore 17.30Geografia e paesaggio: spazi, economie e culture nei sistemi territoriali alpini
Giuseppe Dematteis, Geografo, EU-POLIS Dipartimento Interateneo Territorio, Politecnico e Università di Torino

Riconoscere le specificità dei sistemi territoriali alpini è condizione imprescindibile per un progetto innovativo delle strutture ma allo stesso tempo conservativo dei valori e delle identità locali. In un processo di continua oscillazione tra processi di riproduzione identitaria e omologazione, tra radicamento ai luoghi e mobilità dei flussi, tra specificità dei distinti e necessità di connetterli, si può costruire l’idea di una ‘città diversa’ nelle Alpi dove lo sviluppo autonomo e autocentrato è parte di una rete più ampia di relazioni tra territori

3 novembre ore 17.30 – La ‘grande scala’ nel progetto di territorio.
Antonio De Rossi, Professore di progettazione architettonica e urbana, Politecnico di Torino, Istituto Architettura Montana e Urban Center Torino

Di fronte alla portata delle trasformazioni territoriali degli ultimi anni, che per modalità, dimensioni, rapporti scalari messi in gioco rompono i meccanismi incrementali tipici della dispersione insediativa, e davanti alla parallela crisi di un’urbanistica essenzialmente regolativa, emerge con sempre più forza la necessità di una riflessione intorno al tema dell’architettura della grande scala, nell’incrocio tra strutturazioni insediative, telai infrastrutturali e morfologie del territorio.
Il progetto di paesaggio è fatto di complesse interrelazioni alle diverse scale, esso si attua secondo scelte strategiche che vanno profondamente verificate per coniugare in modo organico la tutela e la valorizzazione con obiettivi sociali ed economici.

10 novembre ore 17.30 – Infrastrutture e paesaggio
Aurelio Galfetti, Architetto, Accademia di Architettura di Mendrisio, Svizzera

L’infrastruttura non è intesa solo come opera di ingegneria ma quale ‘elemento di costruzione di paesaggio’ capace di tessere legami territoriali, funzionali e culturali di tipo esteso e complesso.
L’infrastruttura diviene “architettura del paesaggio” nel momento in cui il manufatto, in quanto intervento modificatorio di un luogo per opera dell’uomo, sappia rapportarsi e intrecciarsi con il contesto naturale o paesaggistico nel quale si insedia, secondo forme di armonizzazione, dialogo o contrappunto, divenendo, per tale processo, “natura sapientemente artefatta”.
Tutto, seguendo quel senso etico e civico che traduce il bisogno ancestrale dell’uomo di appartenere a determinati luoghi, di riconoscersi in specifici paesaggi, di identificarsi in quelle diverse forme di rappresentazione e di cultura, di cui la città e l’opera di architettura in generale sono le testimonianze fisiche.

Per confermare la partecipazione: www.tsm.tn.it – step@tsm.tn.it

Tags: , , , , , , , , , , , , ,