MENU

11 ottobre 2018

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

Álex Txikon tenterà un ottomila quest’inverno, ma non sarà l’Everest

Alex Txikon. Fonte: facebook

Il basco non ha ancora confermato il suo obiettivo. Sarà il K2?

Come vi abbiamo annunciato nei giorni scorsi, l’Alpine Club Pakistano ha reso noto che il governo del Gilgit Baltistan ha rilasciato due permessi per il K2 e uno per il Nanga Parbat quest’inverno.

Le autorizzazioni per il K2 sono  per una spedizione russa di dieci membri e una spagnola di cinque, mentre il permesso per il Nanga Parbat (ancora in cantiere) sarebbe per  Daniele Nardi.

E’ probabile che il permesso per il K2 sia per l’alpinista basco Álex Txikon, che ha confermato di voler tentare un ottomila quest’ inverno. Tuttavia, Txikon ha riferito a Desnivel di aver solo contattato le agenzie di quel paese per sondare tale possibilità, ma di non avere ancora deciso quale sarà il suo obiettivo: “Faremo una spedizione, questo è sicuro, e non sarà all’Everest”.

Alex Txikon sul Pumori, gennaio 2018. Foto: A. Txikon

 

Txikon ha al suo attivo la prima invernale del Nanga Parbat con Simone Moro e il pakistano Ali Sadpara (2016) e  potrebbe rendersi protagonista di un’altra storica impresa se firmasse la prima invernale al K2, ancora incompiuta. Tuttavia, il basco potrebbe guardare anche a Kangchenjunga e Makalu, altre possibili mete, a due mesi e mezzo dall’inizio della stagione invernale.