MENU

11 ottobre 2018

Climbing · Vertical · Europa

Cédric Lachat realizza la prima ripetizione di “La cène du lézard” (9a+) a Jansegg

Cedric Lachat su La Cene du Roi Lezard. Fonte: instagram

Lo svizzero ha ripetuto la dura via che Pirmin Bertle aveva valutato inizialmente 9b e assegna il nuovo grado di difficoltà 9a+

Il climber svizzero Cédric Lachat  questa settimana ha completato la prima ripetizione di “La cène du (roi) lézard” (9a+) nell’area di Jansegg, in Svizzera.

La via è stata salita la prima volta dal tedesco Pirmin Bertle a novembre dello scorso anno, che la propose come 9b.

Le creazioni di Pirmin Bertle (sia vie che blocchi), molte delle quali di altissimo livello, di solito non hanno troppi candidati alla ripetizione, quindi, quando Cédric Lachat si è interessato alla via, considerata la più dura della Svizzera, ne è stato felice e  ha lavorato con lui sul percorso, mentre portava avanti altri progetti, sempre a Jansegg,  come “La Barrière”, un’altra via molto difficile, di grado 9b.

Fu durante questo lavoro congiunto in parete che Cédric Lachat trovò una variante alla via di Bertle, virando, sul dinamico finale, leggermente a sinistra. Entrambi hanno concordato sul fatto che l’alternativa sembrava logica e che il risultato fosse una linea significativamente più semplice. Il tedesco ha rettificato quindi la sua valutazione originaria, confermando il nuovo grado di 9a+  per “La cène du lézard”, in accordo con Lachat.

Fonte