MENU

13 luglio 2020

Alpi Occidentali · Aree Montane · Resto del Mondo

Cinque alpinisti soccorsi sul massiccio del Monte Bianco

Cresta dell’Innominata, Monte Bianco. Fonte: Ansa

Un francese e uno svizzero e due alpinisti italiani recuperati dal Soccorso alpino valdostano questa mattina

Quattro alpinisti sono stati tratti in salvo questa mattina dal Soccorso alpino valdostano sul massiccio del Monte Bianco,  in due distinti interventi. Nel primo, alle 6, due scalatori – un francese e uno svizzero – sono rimasti bloccati a quota 4.200 metri sulla Cresta dell’Innominata.

Poco dopo, alle 7.15, due alpinisti italiani si sono trovati in difficoltà sulla Punta Whymper, nelle Grandes Jorasses, a quota 4.300 metri.

I quattro alpinisti, visitati dal medico dell’equipaggio dell’elisoccorso,  non hanno avuto necessità di intervento sanitario. Tutti erano partiti per la scalata prima dell’alba.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, avrebbero avuto problemi legati ai materiali.

Alpinista spagnolo recuperato nel pomeriggio a 4100 metri

Nel pomeriggio di oggi, il Soccorso Alpino Valdostano è nuovamente intervenuto, sempre sul massiccio del Monte Bianco, per una missione di recupero. Lo segnala AostaOggi.it.

La richiesta di aiuto è arrivata alla centrale intorno alle ore 14.00 da parte di un alpinista spagnolo caduto lungo la via normale sul versante italiano del Monte Bianco, al Piton des Italiens, quota 4.100 metri.

L’uomo, un sessantaquattrenne, è stato recuperato e trasportato al pronto soccorso per le cure del caso. Le sue condizioni non sono gravi.