MENU

4 giugno 2018

Freestyle e Freeride · Ski · Resto del Mondo

Prima discesa integrale con gli sci del Laila Peak per Carole Chambaret, Tiphaine Duperier e Boris Langenstein

arch. Carole Chambaret e Tiphaine Duperier e Boris Langenstein, prima discesa integrale con gli sci del Laila Peak (6096)

I francesi realizzano la prima discesa integrale con gli sci del Laila Peak (6096) l’11 maggio,  impresa ripetuta dall’italiano Cala Cimenti  e dallo svizzero Matthias Koenig qualche giorno dopo

I francesi Carole Chambaret e Tiphaine Duperier e Boris Langenstein hanno effettuato la prima discesa integrale con gli sci  del Laila Peak (6096), una delle montagne più belle al mondo.

Pochi giorni dopo, la discesa è stata ripetuta dall’italiano Cala Cimenti  e dallo svizzero Matthias Koenig.

Dieci o più spedizioni hanno raggiunto la vetta del Laila Peak (6096 m), ma le condizioni della neve non sono mai state abbastanza buone da sciare dalla cima questa perfetta piramide.

Foto arch. Carole Chambaret e Tiphaine Duperier e Boris Langenstein. Prima discesa integrale con gli sci del Laila Peak (6096)

Situato in Pakistan, tra il Chogolisa e Masherbrum, la parete nord-ovest di questo splendido seimila, che offre una discesa di 1.500 metri e 50 gradi di pendenza costante, nessuno  era mai riuscito a sciarla finora. Duperier (30 anni, aspirante guida sciatore), Chambaret (32, maestro di sci) e Langenstein (33, guida alpina), si sono recati nella valle Hushe ad aprile e hanno montato il loro campo base sul ghiacciaio Gondogoro.

Dopo essersi spinti per tre volte fino a 5300 metri, il primo giorno di bel tempo, l’11 maggio, sono partiti dal campo base all’1 del mattino.

Foto arch. Carole Chambaret e Tiphaine Duperier e Boris Langenstein: prima discesa integrale con gli sci del Laila Peak (6096)

 

Chambaret ha raccontato così l’impresa sui social: “Poco più di 2000 metri di salita in un ambiente spettacolare, tra pendenze e corridoi di neve, arrampicata mista e arrampicata su ghiaccio, sia a sud che a nord.” Dopo aver scalato senza interruzione per 12 ore i tre hanno raggiunto la vetta con un tempo perfetto. “Bel tempo, niente vento, un grande momento di felicità in cima, poi un’incredibile discesa di 1800 metri in neve fresca!” ha aggiunto Chambaret.

Foto arch. Carole Chambaret e Tiphaine Duperier e Boris Langenstein. Prima discesa integrale con gli sci del Laila Peak (6096)

 

Foto arch. Carole Chambaret e Tiphaine Duperier e Boris Langenstein. Prima discesa integrale con gli sci del Laila Peak (6096)

Due settimane più tardi, il 25 maggio, Cala Cimenti, Matthias Koenig hanno  raggiunto il vertice del Laila Peak e ripetuto l’impresa, realizzando la seconda discesa con gli sci di questa bellissima montagna.