MENU

17 maggio 2019

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

Prima donna africana di colore in vetta all’Everest

Saray N’Kusi Khumalo/facebook

C’è una donna sudafricana tra gli alpinisti che ieri mattina hanno scalato la vetta più alta del mondo

“La sudafricana Saray N ‘Kusi Khumalo è salita sul tetto del mondo, diventando la prima donna africana di colore a scalare con successo il Monte Everest”, lo ha riferito ieri l’organizzatore della spedizione.

Il successo di Saray arriva dopo  tre precedenti tentativi falliti per ragioni diverse.

Nel gruppo di Saray N ‘Kusi Khumalo, altri sette alpinisti e sette sherpa di Seven Summit Treks, giunti tutti in cima al “tetto del mondo”.

Everest 2019: Saray N’Kusi Khumalo/facebook

“Il capo squadra Noel Richard Hanna, Jenifer Shirley e Seamus Sean Lawless * (Irlanda), Dalip Singh Shekhawat (Canada), Ravi Thakar (India), così come Yaser Mohammad Khan e Mark Robert Parella (Stati Uniti) hanno scalato la montagna” ha riferito Mingma Sherpa responsabile dell’operatore locale che ha gestito la spedizione. “Temba Bhote, Namgya Bhote, Denduk Bhote, Mingma Thinduk Sherpa, Pasang Gelu Sherpa, Pasang Dawa Sherpa e Fursang Sherpa si trovavano  in cima all’Everest.”, ha concluso.

* Seamus Sean Lawless è attualmente disperso. Vai alla notizia