MENU

7 novembre 2019

Climbing · Vertical · Resto del Mondo

Edu Marin attrezza “The Clinic”, primo 9a+ in Cina

Edu Marín attrezza ‘The Clinic’ (9a+) grotta di Quzhou (Cina) Foto: Esteban Lahoz

Il climber spagnolo sta tentando di liberare quella che diverrebbe la via di arrampicata sportiva più dura del paese asiatico

Dopo aver trascorso otto mesi in Cina  tra il 2018 e il 2019, dedicati al suo monumentale progetto Valhalla (380 m, 9a +), che ha liberato a Getu, Edu Marin  è nuovamente nel paese asiatico da oltre un mese.

Il climber di Barcellona  ha deciso di tornare in  Cina,  precisamente nella grotta di Quzhou, per completare un ambizioso progetto. “Non ero sicuro di cosa avrei fatto nella grotta… sono venuto per esplorare e cercare di trovare qualcosa di difficile, dato che ero in un ottima forma”, spiega Edu in un’intervista rilasciata a Desnivel, sottolineando che l’intenzione era di “provare ad aprire un 9a+”.

Edu Marin: The Clinic (9a+), Grotta di Quzhou. Foto: Esteban Lahoz

Lo spagnolo ha trovato quello che cercava: “una via di arrampicata sportiva unica nel suo stile  e perfetta, su una parete che è come un formaggio groviera con i buchi…. Sono innamorato di lei, è una delle migliori che abbia mai scalato … e per di più, l’ho attrezzata.”
Marin ha impiegato più di un mese per selezionare, pulire ed chiodare la via, che ha chiamato “The Clinic”. “secondo me può essere 9a+… sarebbe la prima via di arrampicata sportiva in Cina di questa difficoltà.”

Edu Marin su The Clinic (9a+), Grotta di Quzhou. Foto: Esteban Lahoz

“L’ho chiamata The Clinic perché essere qui è come essere in una clinica – spiega Edu – È un posto dove non c’è nulla, sono totalmente isolato e concentrato sull’arrampicata: non c’è nient’altro, non ci sono discoteche, non ci sono ragazze, non ci sono feste … una vita molto tranquilla e salutare. Ed è davvero ciò di cui hai bisogno, perché è una via molto impegnativa sia psicologicamente che fisicamente. È una linea di 25 metri con un solo riposo…. Mi ricorda molto “Stoking the Fire”, il mio progetto in Catalogna.”

Edu Marín ora è al lavoro per liberarla.

Edu Marin su The Clinic (9a+), Grotta di Quzhou. Foto: Esteban Lahoz