MENU

10 maggio 2018

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

Everest: inizia la corsa alla vetta. Il 70enne Boyu, con doppia amputazione, a C1

Xia Boyu. Fonte: internet

Alpinisti di tutto il mondo, sono in attesa di una finestra di bel tempo per scalare l’Everest. I primi tentativi, previsti per il 13 maggio

Mingma Gyalje Sherpa, Managing Director di Imagine Treks, ha riferito che un team di alpinisti tenterà di salire il “tetto del mondo” il 13 maggio; con loro c’è il cinese Xia Boyu, con doppia amputazione alle gambe. Se il tempo non giocherà scherzi,  mirano a diventare il primo gruppo della stagione a raggiungere la vetta dell’8000. Lo ha comunicato telefonicamente, l’8 maggio, M. G. Sherpa a THT, dal campo base. “Boyu, 70 anni, ha raggiunto il Campo I oggi e altri membri della squadra si uniranno a lui domani”, ha aggiunto.

È il quinto tentativo di Boyu sul Monte Everest dopo la perdita di entrambe le gambe a causa del congelamento che lo ha colpito nel 1975 durante il suo primo tentativo sull’Everest, impresa abbandonata  dopo aver raggiunto gli oltre 8000 metri di quota della montagna.

Xia Boyu. Fonte: internet

Anche il team di Pemba Dorje Sherpa, Managing Director di Sherpa Shepherds,  tenterà di raggiungere la vetta dell’Everest nello stesso giorno. “Un gruppo di guide alpine, già a Colle Sud (8.000 m), sta procedendo per il campo IV  nel tentativo di fissare le corde fino al vertice, a 8.848 metri “, ha segnalato.

Lakpa Sherpa, Managing Director di Pioneer Adventure, ha comunicato che  la sua squadra tenterà la scalata alla vetta nella seconda settimana di maggio. “Alpinisti provenienti da tutto il mondo stanno facendo i preparativi finali per dirigersi verso la vetta più alta del pianeta dopo le  rotazioni finali di acclimatazione nei campi alti”, ha detto. Secondo lui, il  team prevede di fissare le corde a quota 8.650 m l’11 maggio e di raggiungere a vetta il giorno successivo.

Secondo quanto reso noto dall’ufficiale di collegamento Gyanendra Shrestha, almeno 347 membri di 38 squadre hanno ottenuto i permessi  per tentare di scalare l’Everest; è composto – invece – da oltre 1.000 elementi, il personale di supporto nepalese che accompagna gli alpinisti  nella regione del Monte Everest.