MENU

19 maggio 2017

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Ambiente e Territorio

Everest. Tim Mosedale conferma: “l’Hillary Step non c’è più!”

Everest. Foto: Tim Mosedale/Everest Expedition. Fonte: facebook

La barriera di roccia, collocata sulla cresta Sud Est dell’Everest, poco sotto la cima, è crollata

“E’ ufficiale: La Hillary Step non c’è più. Non so cosa accadrà quando lo strato di neve andrà via, poichè ci sono enormi blocchi di roccia in bilico qua e di là, molto difficili da superare.”  Ad annunciarlo l’alpinista britannico Tim Mosedale, in cima all’Everest, per la sesta volta il 16 maggio, attraverso la sua pagina facebook.

La barriera di roccia, collocata sulla cresta Sud Est dell’Everest, poco sotto la cima, potrebbe essere crollata a causa del terremoto del 2015.

Tim Mosedale conferma così l’ipotesi  sostenuta lo scorso anno da alcuni alpinisti, smentiti successivamente, del crollo del famoso costone di roccia a quota 8790 metri,  superato per la prima volta il 29 maggio del 1953 da Edmund Hillary e Tenzing Norgay nella storica prima salita dell’Everest.