MENU

27 maggio 2016

Corsa in Montagna · Running · Trento Film Festival 2016

LOWA: una prova sul campo delle Lowa Innox Evo Low

In occasione del 64° Trento Film Festival abbiamo avuto modo di percorrere diversi chilometri con ai piedi le Lowa Innox Evo Low che sono state provate da tutto lo staff di MountainBlog.

lowa innox evo low

Questa scarpa racchiude un’innovazione – il LOWA DynaPU®– un materiale ammortizzante ad alta efficienza che riesce a combinare un’ottima risposta elastica ad una elevata resistenza e durata nel tempo. L’esclusiva costruzione dell’intersuola iniettata MONOWRAP®, garantisce un legame forte e preciso fra la tomaia e la suola, aumentando il livello di stabilità della scarpa e assicurando una guida ottimale nel movimento del piede; in questo modo arriva a livelli di comfort tipici di una calzatura da running, come nessun altro.

L’INNOX EVO con la fodera in tessuto sorprende per il comfort nell’ammortizzazione, la grande flessibilità ed il grip ideale per ogni tipo di terreno, sia esso asfalto, ghiaia o roccia. Il nostro Francesco Russo le ha testate a fondo e questo è il suo feedback:

La mia sensazione è stata sin da subito di una scarpa molto comoda e ammortizzante (al Trento Film Festival non ci si accorgeva che stavamo in piedi tutto il giorno), stabile su diversi tipi di terreno (ho corso su strada e montagna con diversi gradi di inclinazione). Permette quindi di affrontare diversi tipi di corsa, dall’asfalto, alla corsa su pietrisco o anche su roccia (montagna in generale). La tenuta è molto buona anche quando il terreno tende ad essere scivoloso. Come scarpa da running grazie al design curato ed elegante può essere calzata sia per fare sport che in un contesto urbano.