MENU

12 ottobre 2018

Cultura · Alpi Orientali · Aree Montane · Italia · Veneto

Manolo vince la sezione alpinismo del “Premio Gambrinus – Mazzotti” 2018

Premio Gambrinus. Fonte: internet

Fil rouge di questa edizione: il legame uomo – paesaggio che diventa valorizzante per entrambi. Premio Honoris Causa a Don Luigi Ciotti,  in prima linea per un utilizzo “buono” della terra e delle sue risorse

Sono stati finalmente annunciati  i vincitori della XXXVI Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” per la letteratura di montagna, alpinismo, esplorazione – viaggi, ecologia e paesaggio, artigianato di tradizione e Finestra sulle Venezie: sono l’alpinista Maurizio “Manolo” Zanolla con Eravamo immortali  (Fabbri Edizioni) nella sezione “Alpinismo: imprese, vicende storiche, biografie e guide”, il ricercatore e divulgatore Alessandro Tasinato con Il fiume sono io (Bottega Errante Edizioni) in “Ecologia e paesaggio” e la musicista e artigiana Francesca Gallo conPhisa Harmonikòs (Kellermann Editore) in “Artigianato di tradizione”.

Assegnati anche il Premio speciale della Giuria all’opera “Agneléze Erèra Pizzòcco. Monti della destra Mis” a cura di Pietro Sommavilla e Paolo Bonetti (Fondazione Giovanni Angelini – Centro Studi sulla Montagna), e il Premio Honoris Causa,  a Don Luigi Ciotti.

Le opere vincitrici sono state selezionate dalla Giuria,  presieduta dalla giornalista Alessandra Viola, e composta da scrittori, divulgatori, docenti universitari e alpinisti.  122 i volumi inviati da 65 case editrici italiane.

libri vincitori del Premio Gambrinus – Giuseppe Mazzotti 2018

I Segnalati 2018

Le tre segnalazioni del  XXXVI Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”, sono le seguenti:

“L’ascensione del Monte Bianco” di Ludovic Escande (Giulio Einaudi Editore), nella sezione  nella sezione “Alpinismo”;
“Alberi sapienti, antiche foreste. Come guardare, ascoltare e aver cura del bosco” di Daniele Zovi (Edizioni Utet) e nella sezione “Ecologia e Paesaggio”
“La bellussera. Storia di un’invenzione che innovò la viticoltura” di Diego Tomasi, Gianni Moriani, Attilio Scienza (Antiga Edizioni), nella sezione “Artigianato di tradizione”

Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores

Il concorso cadetto dedicato agli studenti degli istituti superiori di Triveneto, Slovenia e Croazia, in questa XI edizione ha invitato i ragazzi a sviluppare il tema “La scoperta del paesaggio” con un elaborato scritto o con un video.
Nella Sezione Letteraria sono risultati vincitori Alexia Cautis della classe III B Classico del Liceo Ginnasio Statale “Antonio Canova” di Treviso con “Topografie dell’anima” (primo classificato), Davide Zago della classe V A dell’Istituto Scarpa di San Donà di Piave, Venezia, con “Le ceneri di Ulisse” (secondo classificato) e Chiara Meneghetti della classe V B del Liceo Artistico di Vittorio Veneto, Treviso, con “La notte” (terzo classificato).

Nella Sezione Video salgono invece sul podio la classe III BLS del Liceo Scientifico Scienze Applicate dell’Istituto di Istruzione Superiore “Gabriele D’Annunzio” di Gorizia con “Il Paesaggio di una vita” (primo premio), la classe IV A del Liceo Scientifico Dante International College di Vittorio Veneto, Treviso, con “Sì deambulare” (secondo premio) e Neeraj Kumar della classe II E del Liceo Artistico di Treviso con Loris Corbo della classe IV BEA dell’Istituto Tecnico Industriale Statale “Max Planck” di Lancenigo di Villorba, Treviso, con “La natura del paesaggio” (terzo premio).

Tutte le cerimonie di premiazione

Don Luigi Ciotti

Quest’anno il Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores avrà una propria esclusiva cerimonia di premiazione, che si svolgerà sabato 27 ottobre alle 16.00 al Palazzo dei Trecento a Treviso.

Sabato 10 novembre alle 9.30, invece, nella Sala Teatrale dell’Oratorio “Don Bosco” di San Polo di Piave, si terrà inoltre la cerimonia delle premiazioni con l’assegnazione del “Premio Letterario Giuseppe Mazzotti Ragazzi” che, giunto alla sua VIII edizione, coinvolge gli studenti delle classi terze delle scuole secondarie di primo grado degli Istituti Comprensivi Statali del Comprensorio Opitergino – Mottense e in parte del Coneglianese.

Come da tradizione, invece, l’appuntamento finale con il Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” sarà sabato 17 novembre alle 16.30 al Parco Gambrinus di San Polo di Piave (Treviso): in tale occasione la Giuria dei quaranta lettori, composta da personalità provenienti da vari ambiti della cultura, con votazione e spoglio in diretta assegnerà il Super Premio “La Voce dei Lettori” ad uno dei tre vincitori delle altrettante sezioni di gara. Sempre sabato 17 novembre, consegna del Premio Honoris Causa,  a don Luigi Ciotti.

La cerimonia di premiazione sarà anticipata venerdì 9 novembre da una serata al Parco Gambrinus di San Polo di Piave (Sala Veranda)  in omaggio al regista Ermanno Olmi, del quale sarà proiettato il film “Artigiani veneti”: interverranno il presidente del Premio Roberto De Martin, il presidente di Confartigianato Veneto Agostino Bonomo, il sociologo Ulderico Bernardi e l’architetto e storico dell’arte Amerigo Restucci, moderati dal giornalista Salvatore Giannella.