MENU

14 novembre 2019

Running · Sky Running · Alpi Centrali · Aree Montane · Italia · Lombardia

Marco Zanchi a “Crocevia, sentieri e autori che si incontrano”, il 21 novembre

Marco Zanchi, Orobie d’un fiato 2019. Fonte: press Crocevia

L’ultra runner racconterà il progetto “Orobie d’un fiato”. L’appuntamento si terrà in serata presso l’Università degli Studi di Bergamo

La Orobie bergamasche tornano a far parlare di sé con un nuovo appuntamento di Crocevia, sentieri e autori che si incontrano rassegna itinerante dedicata all’alta quota, organizzata dal mensile Orobie.

Giovedì 21 novembre alle ore 20.45 nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Bergamo (p.le Sant’Agostino 2), Città Alta, sarà Marco Zanchi, ultra runner di Cene, a raccontarne la bellezza e le emozioni che le Orobie sanno regalare in un incontro moderato da Ruggero Meles, scrittore e alpinista.

Durante la serata Zanchi presenterà il progetto “Orobie d’un fiato”, il racconto appassionante del Sentiero delle Orobie Occidentali e Orientali, passato e presente, in un divenire continuo di sfide e soddisfazioni. «È la passione che ti cambia la vita» insieme a lavoro, impegno, determinazione. Dopo Alex Zanardi, anche  Zanchi intende trasmettere questo messaggio in Aula Magna.

Un messaggio a cui aderiscono concretamente Università e Cus Bergamo attraverso specifici programmi per la crescita non solo accademica ma anche a sostegno della capacità di superare gli ostacoli e lo sviluppo sportivo dei propri iscritti. E proprio per incoraggiare gli studenti a coltivare quella straordinaria scuola di vita che è lo sport, UniBg ha sviluppato Dual Career, il programma nato per permettere allo studente-atleta di combinare la propria carriera sportiva con lo studio in modo flessibile e con la collaborazione del Comitato Italiano Paralimpico delegazione di Bergamo è stata
sviluppata la «palestra inclusiva»: un luogo in cui, grazie ad attrezzature specifiche e a istruttori
opportunatamente formati, non esistono limiti alla capacità di allenamento.

“Orobie d’un fiato”

E’ un sogno che diventa realtà nato dalla passione di Marco per le Orobie, ma anche un percorso di analisi e di studio della storia e dei protagonisti delle cime orobiche.

Una ricerca che l’ultra runner ha concluso affrontando circa 140 chilometri in solitaria tra il 6 e il 7 luglio 2019. Una 24 ore che lo ha visto percorrere tutta l’Alta Via delle Orobie Bergamasche, partendo da Cassiglio, in valle Brembana e raggiungendo, dopo sole 24 ore il Passo della Presolana, all’altro capo, in valle Seriana.

Un’impresa unica, da ricordare con un atto di solidarietà

Marco Zanchi, in quest’occasione, celebrerà l’impresa con un’azione di solidarietà. L’ultra runner infatti, proprio durante l’incontro di giovedì sera, annuncerà l’apertura di un’asta nella quale il miglior offerente potrà far suo lo zaino utilizzato durante l’impresa dello scorso luglio. L’obiettivo? Donare il ricavato in beneficenza per l’acquisto di nuovi giocattoli per il reparto pediatrico dell’Ospedale Papa Giovanni XIII di Bergamo. L’asta sarà aperta da venerdì 22 novembre 2019 a martedì 10 dicembre 2019 sulla pagina Facebook “Orobie d’un Fiato”.

Come partecipare

L’incontro, organizzato con il patrocinio del Cai di Bergamo e del Cai Unione Bergamasca Sezioni e Sottosezioni,  sarà a ingresso gratuito su prenotazione inviando una mail a redazione@orobie.it o telefonando allo 035.240.666. Per ulteriori informazioni