MENU

16 aprile 2018

Ambiente e Territorio · Cultura · Alpi Orientali · Aree Montane · Italia · Veneto

Nella Giornata mondiale della Terra, a Trissino grande assemblea popolare: “Difendiamo Madre Terra”

locandina

Domenica 22 aprile, in Veneto, il Movimento No Pfas Unito presenta “Difendiamo Madre Terra”, verso una prima giornata contro i crimini ambientali

Nella Giornata Mondiale della Terra, a Trissino (VI), di fronte alla fabbrica divenuta simbolo del disastro ambientale per il più grande inquinamento dell’acqua nella storia d’Europa – l’inquinamento da PFAS – si riuniscono le associazioni, i comitati, i gruppi, i movimenti che stanno lottando per la difesa dei territori, per una grande giornata di incontro, relazioni, mobilitazione per la prima volta centrata sul concetto di crimine ambientale: “Difendiamo Madre Terra”.

Musica, concerti, giochi di strada, banchetti informativi, mostre, buone pratiche, momenti di riflessione e di raccoglimento, laboratori, conferenze, testimonianze dalle terre martoriate di tutta Italia.

Una grande assemblea popolare “sulla strada” in difesa dei diritti primari. Ospite speciale: Yael Deckelbaum

Dalle Terre di Palestina e Israele, dai territori dove l’acqua è sacra, rara, e soprattutto ostaggio delle guerre, arriva come ospite speciale, Yael Deckelbaum, cantante e attivista, autrice della Preghiera delle Madri (v. video in calce), divenuta simbolo mondiale della lotta per la pace delle madri e del movimento internazionale delle donne e per i diritti umani. Interverranno artisti locali e nazionali, tra cui il gruppo Valincantà e altri ospiti della cultura d’impegno, in via di definizione.

Durante la giornata testimonianze da tutta la Regione Veneto e da altre zone d’Italia soggette a crimini ambientali.

Il programma

programma