MENU

23 aprile 2019

Walking · Ambiente e Territorio · Insight · Alpi Orientali · Aree Montane · Italia · Trentino Alto Adige

Torna il “Barefoot World Record”, la fila indiana più lunga al mondo di persone scalze in montagna

Barefoot World Record – Villa Welsperg, Primiero San Martino di Castrozza, settembre 2018

Continuano le attività della Scuola di cammino a piedi nudi in Natura di Andrea Bianchi, “Il silenzio dei passi”

Domenica 8 settembre 2019, si ricrea la fila indiana più lunga al mondo di persone scalze in montagna per la seconda edizione del Barefoot World Record per il clima, che si terrà nuovamente a Villa Welsperg, Primiero San Martino di Castrozza, in Trentino.

Da qui ad allora, Andrea Bianchi,  fondatore della Scuola di cammino e  ideatore del Barefoot World Record, intende promuovere più file indiane possibili a piedi nudi in Natura, per coinvolgere un grande numero di persone in questa azione così semplice e potente allo stesso tempo.

Spiega Bianchi nel suo ultimo libro “Con la Tera sotto i piedi”: “Noi esseri umani amiamo la Natura, la amiamo di un Amore che ha origine con la vita, e la Natura ha un potere rigenerativo sulla psiche umana”. L’intento è “invitare le persone a togliersi le scarpe e camminare scalzi nella Natura per risvegliare la biofilia che è in ognuno di noi, l’innata tendenza che abbiamo verso tutte le forme di vita. Non potremo salvare nulla – tantomeno la Terra – se prima non lo amiamo: il cammino a piedi nudi in Natura può farci ritrovare quella profonda connessione emozionale con essa in grado di muoverci ad azioni concrete di cambiamento.

Da qui è nato il Barefoot Worl Record, la fila indiana più lunga al mondo di persone scalze in montagna, che il 16 settembre dello scorso anno, a Villa Welsperg, in Trentino, è stata realizzata da 213 persone.

Barefoot World Record 2018, Foto: Mirko Sotgiu

I mesi che precedono il record saranno percorsi attraverso altre file indiane a piedi nudi in Natura.

Aspettando il “Barefoot World Record” dell’8 settembre…

In attesa dell’8 settembre, sono state programmate due  “file indiane”, nell’ambito di altrettanti Festival:

sabato 4 maggio, ore 10.30-12.30, al Giardino Botanico Alpino delle Viote (Monte Bondone, Trento), nell’ambito del Trento Film Festival: l’esperienza è adatta a tutti, prevedere un vestiario adeguato alla quota (1.500 m ca.), bus gratuito un’ora prima dell’evento presso parcheggio Zuffo (casello autostradale di Trento Centro); prenotazione obbligatoria presso APT o al numero +39 0461 216000;
Aggiornamento:
A c
ausa del maltempo previsto per la giornata di sabato 4 maggio, l’evento si svogerà nell’Area archeologica di Palazzo Lodron (piazza Lodron 31)  a Trento

domenica 19 maggio, ore 14.00-16.00, al Parco Arciducale “Arboreto” di Arco (TN), nell’ambito di Arco Zen (festival di discipline olistiche); l’evento sarà preceduto al mattino dalla presentazione del libro e del documentario “Con la Terra sotto i piedi“, ore 10.45 a Palazzo Panni, in Via Giovanni Segantini 5 ad Arco.

Sia il Giardino Botanico Alpino delle Viote che il Parco Arciducale “Arboreto” sono due contesti naturali eccezionali: il primo è tra i più antichi e vasti giardini botanici di alta quota, mentre il secondo è un vero e proprio scrigno naturale con oltre 200 specie diverse di piante e arbusti che spaziano dalle sequoie, ai cipressi californiani, dai lecci alle piante esotiche come l’agave, il fico d´India, l’acacia di Costantinopoli e lo yucca.
In entrambi gli eventi le file indiane saranno precedute da un breve workshop di camminata naturale.

Successivi appuntamenti con la camminata scalza in fila indiana

In programma:

– Monza, Parco Reale, sabato 8 giugno ore 17.00
– Smerillo (FM), sabato 20 luglio ore 15.45

– Milano (fila indiana in corso di definizione, presumibilmente giovedì 30 maggio).
Aggiornamento del 29 maggio: l’evento di Milano è stato rimandato per malanno fisico di Andrea Bianchi