MENU

17 maggio 2019

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

Un alpinista indiano disperso sul Makalu

Dipankar Ghos sul Mt Cho Oyu. Fonte: Facebook

Non si hanno più notizie di Dipankar Ghos, 52 anni, scomparso da C4 dopo aver raggiunto la vetta

Un alpinista indiano è scomparso dal campo alto del Makalu (sopra gli 8000 metri), nel Nepal orientale.

Lo conferma Mingma Sherpa, presidente dell’operatore Seven Summit Treks che gestisce la spedizione. Dipankar Ghos di Calcutta (India), è scomparso  ieri, giovedì 16 maggio,  dal Campo IV della quinta montagna più alta del mondo, mentre scendeva dalla cima.

Una squadra  ha perlustrato l’area, ma senza successo.

Ghos, 52 anni, ha al suo attivo altri ottomila: Everest (nel 2011),  Kanchenjunga, Lhotse,  Manaslu e Dhaulagiri

“Si presume che l’alpinista abbia raggiunto la vetta nel pomeriggio di ieri e sia rimasto bloccato da qualche parte sopra gli 8000 metri di quota con il suo sherpa e un altro scalatore di un team di 16 membri dell’esercito indiano”, lo ha confermato l’agenzia  di Dipankar  a Dream Wanderlust. “Stiamo cercando di entrare in contatto con la sua agenzia assicurativa, ma sarà molto difficile per noi iniziare l’operazione di salvataggio subito, prima del 22 maggio, visto che ci sono molti alpinisti in difficoltà in quota, nelle montagne.”, ha aggiunto .
Si ritiene che l’alpinista si sia attardato mentre scendeva a Campo 4. Anche il suo sherpa era in difficoltà. Di Dipankar non si hanno notizie dalla scorsa notte.

A quanto pare, a parte Dipankar e il soldato dell’esercito indiano, altri 15 membri del team di militari stanno per tornare al Campo 2 da un momento all’altro, come segnala  l’ultimo rapporto ricevuto dalla loro agenzia. Si crede anche che alcuni Sherpa della loro squadra possano aver riportato dei congelamenti durante la discesa.