MENU

4 aprile 2019

Hiking e Trekking · Walking · Resto del Mondo · Fusta Editore · Narrativa

Lorenzo Barbiè

Pacific Crest Trail

A piedi sulle montagne del Far West

In libreria da aprile, il viaggio a piedi di Lorenzo Barbiè sulle montagne del Far West: 4200 km dal Messico al Canada

“Pacific Crest Trail. A piedi sulle montagne del Far West” (Fusta Editore), è l’affascinante diario di un’esperienza unica, nei luoghi leggendari del selvaggio West americano: i grandi deserti del sud della California, foreste quasi senza fine, laghi, torrenti, fiumi impetuosi e grandi ghiacciai più a nord, con una notevole varietà di climi, vegetazione e fauna

148 giorni di cammino lungo il Pacific National Scenic Crest Trail, 2665 miglia (4287 chilometri), uno dei tre grandi percorsi (gli altri due sono l’Appalachian Trail e il Continental Divide Trail) che attraversano gli Stati Uniti da sud a nord (o viceversa). Sono questi, in estrema sintesi, i dati del lungo trek portato a termine da Lorenzo Barbiè, alpinista, scialpinista e trekker torinese.

Partito il 2 maggio 2008 da Campo, in California, a ridosso del confine con USA-Messico, Barbiè – che è anche il primo hiker italiano ad aver percorso il lunghissimo sentiero americano – ha concluso la sua fatica il 23 settembre al Manning Park in British Columbia, poco dopo aver varcato la frontiera USA-Canada.

Tra i due punti estremi del tracciato, il torinese ha attraversato gli stati di California, Oregon e Washington, seguendo un percorso parallelo alla costa del Pacifico, lungo le catene montuose che si susseguono e che appartengono alla mitologia degli amanti dei grandi spazi selvaggi: ad esempio la Sierra Nevada, le Cascades e le North Cascades.

Occorre aggiungere che il Pacific Crest Trail attraversa sette parchi nazionali e 41 zone protette (aree wilderness e foreste nazionali). E che l’altitudine del percorso è estremamente variabile: il sentiero tocca il punto più basso nei 70 m del Bridge of the Gods, il Ponte degli dèi, sul confine tra Oregon e Washington, ma si spinge sino ai 4421 metri del Mount Withney, nella High Sierra (California centrale), la cima più alta degli States se si escludono Alaska e Hawaii. La maggior parte del sentiero sta sopra i 2000 metri e per circa 15 giorni si sviluppa ancora più in alto, tra i 3000 e i 4000 metri.

Dopo aver letto il volume da cima a fondo, è facile immaginare che la traversata del PCT sia destinata a diventare uno dei pezzi forti della biblioteca dell’avventura.

L’Autore

Lorenzo Barbiè, classe 1949, torinese, è iscritto al CAI Uget Torino. E’  istruttore della Scuola di Nazionale di Alpinismo Giusto Gervasutti del CAI Torino e istruttore di sci alpinismo. E’ autore di guide di itinerari alpinistici, scialpinistici ed escursionistici. Ha collaborato con diverse testate (ALP, Rivista della Montagna, Alpidoc). Oltre all’attività alpinistica e scialpinistica, effettua escursioni e trekking in montagna in Europa e in diverse parti del mondo. La sua passione di fondo sono i viaggi, organizzati in autonomia.

 


Pacific Crest Trail

Autore: Lorenzo Barbiè

Editore: Fusta Editore - Saluzzo (CN) - 2019

Pagine: 288

Prezzo di copertina: € 17.9


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: