MENU

18 settembre 2019

Cultura · Resto del Mondo · Narrativa

Wilk Mariusz

Uomini renna

Mariusz Wilk racconta i Lapponi del Grande Nord. E’ la prima opera tradotta in italiano dello scrittore e viaggiatore breslaviano

Nella penisola di Kola, estremo Nord della Russia, vive il popolo Sami, in perfetta simbiosi con le renne e la natura selvaggia. Qui si trasferisce Mariusz Wilk, scrittore-nomade polacco affascinato dalla sconfinata bianchezza della tundra.

Così vasta e spettrale, meravigliosa e crudele, eterna e in continuo mutamento, la terra dei Sami è per Wilk non un semplice luogo geografico, ma un riflesso dello spirito: una mappa di ghiaccio su cui smarrirsi per ritrovarsi più nuovi, o forse più antichi.

“Uomini renna” (ed. La Parlesia), è il taccuino di viaggio in cui si condensano le esperienze vissute in quella terra.

Assetato di incontri e scoperte, Wilk racconta del suo arrivo nella città di Lovozero, delle sue esplorazioni nella tundra e sulle montagne circostanti e delle lunghe passeggiate guidate dai mandriani delle renne.

Mescola con una prosa affilata e precisa i dettagli della vita quotidiana dei Sami con l’arroganza del potere sovietico, in una contesa che cerca di preservare tutte le loro tradizioni, la loro mitologia e le loro credenze sciamaniche.

Presentazione a Torino il 21 settembre

Il libro “Uomini renna” sarà presentato a Torino il 21 settembre alle ore 18,30 presso la Libreria della Montagna (via Sacchi 28 bis). Sarà presente l’autore Mariusz Wilk.
Interverranno la giornalista e alpinista Linda Cottino e lo scrittore Carlo Grande.
L’evento è organizzato in collaborazione con Torino Spiritualità.

L’Autore

Wilk Mariusz è nato nel 1955. Giornalista e scrittore, si forma a Breslavia, dove termina gli studi di filologia polacca. Nel 1978 milita nell’opposizione, collaborando con le riviste clandestine: Biuletyn Dolnośląski, Podaj dalej e Tematy. In seguito diventa direttore della rivista Solidarność e segretario dell’ufficio stampa di Lech Wałęsa (Presidente della Polonia dal ‘90 al ‘95). Dopo l’introduzione della legge marziale rimase nascosto fino all’arresto nel dicembre 1982. Fu rilasciato nel 1983 e nuovamente arrestato nel 1986. Negli anni Novanta del secolo scorso ha soggiornato negli Stati Uniti e infine in Russia, sulle isole Soloveckie. È stato corrispondente per la rivista Gazeta Gdańska durante il putsch di agosto a Mosca e corrispondente di guerra in Abcasia. Arrivato nell’arcipelago del Mar Bianco inizia a collaborare con la prestigiosa rivista di emigrazione polacca di Parigi, Kultura, fino al suo ultimo numero nel 2000. Nel 2006, il Presidente della Repubblica di Polonia, Lech Kaczyński, ha insignito lo scrittore con la Croce degli ufficiali dell’Ordine della Rinascita della Polonia. I suoi libri sono stati tradotti in francese, russo, inglese, tedesco, spagnolo, ceco, cinese e ungherese. Da tre anni vive a Procida.

Uomini renna

Autore: Wilk Mariusz

- Maddaloni (CE) - 2019

Pagine: 230

Prezzo di copertina: € 18


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: