MENU

22 aprile 2015

Boulder · Boulder · Climbing · Climbing · in evidenza · Mountain Tube · action · arrampicata · bouldering · Climbing · contest · Davide Colombo · Gianluca Bonazzi · Martina Frigerio · Nicola Bruseghini · Simone Bondio · Sondrio · Sondrio Street Climbing · street boulder · Video · Boulder · Climbing · Vertical

"SONDRIO STREET CLIMBING". Il video 2015

Sondrio Street Climbing 2015 – Riflessioni ed emozioni
di Simone Bondio

Un capoluogo di provincia invaso da climbers in magliette gialle e rosse. Arrampicatori che si mettono alla prova su passaggi fantasiosi almeno quanto i loro nomi. C’è chi prova un “viaggio nel credito”, chi un “calcio rotante” e chi il “ponte azzurro” prima di cimentarsi su una “platessa”, ovviamente in riva al fiume. Sembra lo scenario di un romanzo di fantascienza, un po’ alla Orson Welles. Eppure tutto ciò è reale: Sondrio, nel cuore delle Alpi, sceglie di diventare per un giorno altro da sé, trasformandosi in un mondo dell’arrampicata. Si tratta del “Sondrio Street Climbing”, di cui si è appena conclusa con successo, la sesta edizione. Mi chiamo Simone e da anni, con un gruppo di ragazzi della Valtellina, contribuisco a organizzare questo evento.

L’idea, è giusto ammetterlo, non nasce da noi. Padre dell’evento è Gianluca Bonazzi che nel 2009, in veste di presidente CAI, lancia questa iniziativa. Noi però eravamo li, pronti a cogliere questa palla al balzo. Inizialmente l’idea che un club alpino divenisse promotore di un evento urbano di boulder non è stata ben vista da tutti. Tuttavia per noi fare uno street climbing non significava stravolgere i valori legati alla montagna, anzi! Sin dai suoi albori vedevamo in questo evento un modo nuovo di comunicare valori universali come la passione e l’amicizia. Volevamo sottolineare l’importanza di un dialogo fra la città e l’ambiente montano, troppo spesso sordi l’uno all’altro.

Ora sono passati anni da quei primi passi. Vedere l’evento crescere, essere contattati da altre città che vogliono prenderne spunto ed avere ogni anno sempre più partecipanti sono per noi grandi soddisfazioni. Mettere in piedi uno street climbing richiede molto lavoro eppure tutto questo ci piace perché dentro questi sforzi condividiamo ore di amicizia e una passione comune che è quella per la montagna e l’arrampicata.

Sondrio Street Climbing 2015. Fonte: www.youtube.com

Sondrio Street Climbing 2015. Fonte: www.youtube.com

Sabato, proprio mentre mi trovavo sotto il campanile di Piazza Campello dove si svolgono ogni anno le spettacolari finali, ho rivissuto come in un lungo flashback tutti i momenti della giornata, in un turbinio di immagini che si mischiavano coi ricordi delle scorse edizioni. Subito mi è parso chiaro come la figura svettante di pietra sulla quale i due finalisti cercavano di arrivare in cima fosse un simbolo bellissimo. É l’immagine della voglia di lottare, di salire alto per inseguire i sogni, è il punto che unisce una città. É il volto di una strada per la quale vale più il cammino percorso, che la meta raggiunta. Perso nei miei pensieri colgo solo l’immagine dei due arrampicatori già in discesa dalla torre che si danno una mano e fra me dico “conta poi davvero tanto chi ha vinto?”. In questa giornata tutti sono arrivati in cima, tutti sono stati vincitori.

Simone Bondio

Sondrio Street Climbing 2015. Fonte: www.youtube.com

Sondrio Street Climbing 2015. Fonte: www.youtube.com

***CLASSIFICA SONDRIO STREET CLIMBING 2015***

UOMINI
1 NICOLA BRUSEGHINI
2 GIONATA DELLA RODOLFA
3 DANIELE BRIGNANI
4 MAURIZIO BOMBARDIERI

DONNE
1 MARTINA FRIGERIO
2 SIMONA MASCETTI
3 FEDERICA CALIFANO
4 SARA CARAMELLA

UNDER 16
1 DAVIDE COLOMBO
2 MATILDE MONTICELLI
3 SIMONE PARRAVICINI

Tags: , , , , , , , , , , , , ,