MENU

10 luglio 2015

Alpinismo e Spedizioni · Bike · in evidenza · #82Summits · 4000 · action · Alpi · Alpinismo e Spedizioni · Bike · Michi Wohlleben · mountainbike · parapendio · Ueli Steck · Alpinismo e Spedizioni · Altri · Bike · Vertical

UELI STECK al giro di boa del progetto #82Summits

Ueli Steck. Fonte immagine: pagina facebook Steck

Ueli Steck. Fonte immagine: pagina facebook Steck

UELI STECK: CONTINUA LA SUA CORSA PER COMPLETARE IL PROGETTO #82SUMMITS: 41 LE VETTE FINORA RAGGIUNTE

41 vette da fare, 41 già fatte. Martedì scorso Ueli Steck è giunto al giro di boa del suo progetto #82Summits.

Lo svizzero ha iniziato il viaggio il 10 giugno, insieme al venticinquenne tedesco Michi Wohlleben. Hanno progettato di salire tutte le 82 cime oltre i 4000 metri delle Alpi in 80 giorni, senza mezzi a motore, affrontando il loro progetto a piedi, con gli sci, in mountain bike e con il parapendio, attraversando Svizzera, Italia e Francia.

“Lo stiamo facendo solo per divertimento”, ha scritto Steck sulla sua pagina Facebook. “per amore della montagna.”

Il 7 luglio, Steck ha raggiunto la 41ma cima, Zinalrothorn, ma non  Wohlleben che, dopo aver effettuato un duro atterraggio con il suo parapendio, avvenuto dopo il raggiungimento della quarta vetta, ha messo fine al suo viaggio.

“Sarà per il  prossimo progetto” ha postato Wohlleben su Facebook.

Steck ha continuato la missione, scalando le altre vette con la moglie, Nicole Steck; l’alpinista svizzero Andreas Steindl ed Andi Wälchli, un amico di lunga data di Steck; oltre agli altri membri del team # 82Summits.

Il 30 giugno, Steck e Steindl hanno raggiunto la cima  di 18 vette italiane in un solo giorno. Di questo passo, Steck ha buone possibilità di raggiungere il suo obiettivo iniziale. Ha tempo fino al 29 agosto per salire le altre restanti 41 vette.

Se completa il progetto, avrà scalato 62 miglia verticali e percorso in bicicletta oltre 600 miglia.

 

Fonte

 

Tags: , , , , , , , , ,