MENU

18 novembre 2019

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Video Action · Resto del Mondo

VIDEO. Nirmal Purja risponde alle polemiche per la mega bandiera del Kuwait in cima all’Ama Dablam

Nirmal Purja. Fonte: facebook

Nirmal Purja risponde alle polemiche dopo l’esposizione della mega bandiera del Kuwait in cima all’Ama Dablam. Ricordiamo che la spedizione è stata guidata dallo stesso Purja:

Spiega Nirmal sul suo instagram:

“Sì, ho aiutato i nostri amici del Kuwait a portare le loro bandiere nazionali in vetta all’Ama Dablam, per celebrare la loro prossima Giornata Nazionale.
Sembra che la gente non si documenti abbastanza, al giorno d’oggi,  e tutti sembrano molto desiderosi di esprimere la loro opinione senza conoscere molto. Come dice una citazione “poca conoscenza è pericolosa”.

Per chiarire: abbiamo portato le bandiere in vetta “complete” e ABBIAMO TRASPORTATO LE BANDIERE DI NUOVO A KATHMANDU “COMPLETE”. Sì, il pacchetto COMPLETO è ritornato con noi. Non ne abbiamo lasciato traccia sulle montagne.

Sì, lo so che è una missione dal rischio molto elevato, ma ogni singolo rischio è stato calcolato. Ero lì a terra/in vetta per gestire tutti i rischi e garantire che tutti fossero al sicuro senza lasciarne tracce sulle montagne. Per coloro che non sono a concoscenza dei fatti e si sono preoccupati di questo progetto e per il suo successo, si prega di  prendere nota:
1. Tutti i membri del mio team sono sani e salvi.
2. La missione non ha ostacolato  la scalata di nessuno. Abbiamo alzato le bandiere quando sono scesi tutti gli altri alpinisti.
3. Il progetto ha richiesto 17 guide sherpa nepalesi; 4 membri del personale di cucina del campo base e 20 portatori nepalesi che hanno sicuramente aiutato l’economia del paese.
4. Questo progetto ha sicuramente promosso la campagna governativa del Nepal per il prossimo anno “Visit Nepal 2020” in Kuwait.
5. Questo progetto ha decisamente rafforzato il rapporto tra Nepal e Kuwait.
6. Questo progetto ha sicuramente dimostrato la capacità dei leader delle spedizioni locali nepalesi e dell’agenzia locale in termini di gestione del rischio, che possono lavorare in modo uguale o superiore a quello dei leader o dei tour operator occidentali/europei.
7. Tutti espongono le bandiere in vetta e mi scuso se le nostre bandiere siano state decisamente più grandi, ma a differenza di molte altre non ne abbiamo lasciato alcuna  traccia lassù

Spero che questo abbia chiarito a tutto..  Iniziamo a guardare le cose positive delle cose?

Visualizza questo post su Instagram

Yes, I have helped our friends from Kuwait to take their National flags on the summit of Amadablam, to help them celebrate their National day that is coming up soon. . It seems like people don’t do enough research nowadays and they seem very keen to put their opinion with only little knowledge. As a quote says "little knowledge is dangerous “ . . To clear this up: We have taken the flags up to the summit "complete” & WE HAVE BROUGHT DOWN THE FLAGS BACK TO KATHMANDU "COMPLETE” . Yes the COMPLETE package is back with us. We leave no trace on the mountains. . Yes I know it’s a very high risk mission, but every risk was calculated by myself. I was there on the ground/summit managing all the risk and ensuring every one is safe and we leave no trace on the mountains. For those who doesn’t know and are apprehensive of this project and it’s success, please note : 1. All my team members are safe and sound. 2. The mission didn’t hamper anyone’s climb at all . We put the flags up once all other mountaineers descended. 3. The project employed 17 Nepalese sherpa guides; 4 base camp kitchen staffs and 20 Nepalese porters and definitely helped in country’s economy. 4. This project has definitely promoted Nepal’s government campaign for next year "Visit Nepal 2020” in Kuwait . 5. This project has definitely strengthened the relationship between Nepal and Kuwait. 6. This project has definitely shown the ability of A Nepalese exped/local leaders and local agency in terms of managing risk and can perform equally or more than the western/European leaders or tour operators. 7. Everyone takes the flags on the summit and I apologise our flags was definitely bigger but unlike many we didn’t leave the trace up there. . I hope this clears up all and let’s start being more positive and let’s start looking into the positive aspect of things? The negative energy will drown yourself ! . . . #letsmakethepositivitylouder #kflag #wearepossible #makingshithappen #nimsdai #problemsolvers #visitnepal2020 #extremehighaltitudeperformers #alwaysalittlehigher #elitehimalayanadventures

Un post condiviso da Nirmal Purja MBE – Nimsdai (@nimsdai) in data:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: