MENU

10 dicembre 2015

Cult · Mountain Book · Narrativa · Versante Sud · arrampicata · Cult · experience · free climbing · Lia Giovanazzi Beltrami · Marianna Beltrami · Mountain Book · Roberto Bassi · Versante Sud · Zanzara e labbradoro - Roberto Bassi e la nascita del free climbing in Valle del Sarca

ZANZARA E LABBRADORO. In libreria

279px-zanzara-e-labbradoro-coverZANZARA E LABBRADORO. ROBERTO BASSI E LA NASCITA DEL FREE CLIMBING IN VALLE DEL SARCA

Esce in libreria per quei di Versante Sud “Zanzara e labbradoro”, Roberto Bassi e la nascita del free climbing in Valle del Sarca, di Lia e Marianna Beltrami.

Nel libro, i primi anni Ottanta, che segnano un tempo di grande evoluzione per l’arrampicata: dalle grandi pareti ci si avvicina alle falesie, aumentando il livello di difficoltà come mai prima. Si diffonde così, a grande velocità, il free climbing in tutta Europa.

Non è solo uno sport, è un modo di vita, da “gipsies”, che porta i giovani a viaggiare molto, vivere nelle grotte e nei furgoni, condividere esperienze importanti. Una dimensione sociale… Questo è il free climbing, di cui Roberto sarà promotore e pioniere in valle del Sarca assieme a Manolo e Mariacher nell’epoca d’oro dei primi anni Ottanta.

ROBERTO BASSI

Nasce a Milano nel 1961 da famiglia trentina. Vive poi a Trento e si avvicina all’arrampicata a 15 anni, attraverso la mitica Scuola Graffer. Tra i suoi primi maestri c’è Marco Furlani, ed è con lui, Gigi Giacomelli ed Elio Piffer che nel 1979 va in California, Yosemite: il viaggio che cambierà per sempre il suo modo di avvicinarsi alla roccia, e con il suo, quello di intere generazioni.
Non più cime da conquistare, ma difficoltà estreme da superare con i movimenti del corpo, senza alcun aiuto esterno; questo è il free climbing.

LIA GIOVANAZZI BELTRAMI

Nata nel 1967 a Trento, dove attualmente vive, si è laureata in Lingue e letterature straniere moderne presso l’Università della sua città.
Si avvicina al free climbing nel 1981 e porta la Coppa del Mondo di arrampicata sportiva a Madonna di Campiglio nel 1990. L’anno dopo viene nominata nel consiglio direttivo del Film Festival della Montagna di Trento.
Come regista ha realizzato oltre trenta documentari in ogni angolo del mondo. Tra le sue produzioni ricordiamo il film da cui è tratto il libro, presentato nel 2015 al Trento Film Festival e premiato come miglior film d’alpinismo al festival Nuovi Mondi.

MARIANNA BELTRAMI

Marianna Beltrami ha 18 anni, è la sua prima opera. Ha fatto l’assistente di regia dei film “I giganti del bene e Il santo samurai”.
Da sempre legata alla montagna e alla scrittura, è curiosa del mondo e attualmente si snoda fra le Dolomiti e il Lake District, ma non si sa mai dove potrebbe capitare domani (basta che ci siano delle montagne).

 

ZANZARA E LABBRADORO
Roberto Bassi e la nascita del free climbing in Valle del Sarca
Autori: Lia e Marianna Beltrami
Editore: Versante Sud, Milano – 2015
Pagine:  248 + 32 tavole fotografiche
Prezzo di copertina: 19.90 €

Tags: , , , , , , , , ,