MENU

24 agosto 2011

Agenda · Trail&Sky Running · trail&sky running agenda · action · Alte vie della Valle d'Aosta · Aurelio Marguerettaz · cervino · Ermanno Pollet · Gran Paradiso · Grand Trail Valdigne · Monte Bianco · Monte Rosa · Rutor · Valle D'Aosta · Running · Trail Running

2^ EDIZIONE "TOR DES GEANTS®" Intervista al direttore di gara, Alessandra Nicoletti

Il “Tor des Géants®“, la competizione che si terrà dall’11 al 18 settembre sui sentieri che si snodano ai piedi del Monte Bianco (4.810 m), del Rutor (3.486 m), del Gran Paradiso (4.061 m), del Monte Rosa (4.634 m) e del Cervino (4.478 m) ,  è uno tra gli endurance trail più duri al mondo con i suoi 330 km e 24000 metri di dislivello.

E’ il primo ultra-trail a combinare la lunga distanza alla semi-autosufficienza del corridore e si svolge pochi giorni dopo il The North Face® Ultra Trail du Mont Blanc®“, gara rinomata in tutto il mondo, che si corre per gran parte in Italia.

E se l’Italia diventasse uno dei territori decisivi per il trail e le gare più importanti al mondo?

Alessandra Nicoletti, direttore di gara del Tor des Géants® e presidente dei VDA Trailers, società organizzatrice di diverse importanti gare di trail a livello italiano e internazionale, risponde ad alcune domande:

Quando e com’è nato il Tor des Géants?
“L’idea del Tor des Géants® è nata da un sogno: organizzare una gara che percorresse la Valle d’Aosta. Nel 2008, l’Assessore Regionale al Turismo, Aurelio Marguerettaz, si è trovato alla partenza del Gran Trail Valdigne (in luglio) e poi lo stesso anno a quella dell’UTMB®. Ed è così che ha scoperto lo spirito del trail. Dopo qualche mese, ha lanciato l’idea di organizzare da noi, sul nostro terreno straordinario, una grande gara: ed è così che è nato il Tor des Géants®”.

Qual è il vostro percorso professionale?
“Una passione che si è trasformata in una professione. Noi, Ermanno Pollet ed io,  all’inizio eravamo dei volontari. Poi, poco a poco, abbiamo sviluppato quest’attività sempre di più, fino a diventare dei professionisti”.

Chi sono i VDA Trailers? Quali altre gare organizzano?
“La VDA Trailers è un’associazione no profit che si occupa dell’organizzazione di gare podistiche. È costituita da Ermanno Pollet e da me. Per l’organizzazione delle gare collabora con l’associazione Courmayeur Trailers e con tantissimi volontari.
Tutti insieme organizziamo, oltre al Tor des Géants®, altri 4 eventi principali per i trailer provenienti da tutto il mondo:
– il Gran Trail Valdigne, il primo percorso trail di oltre 80 km che si svolge il 2° weekend di luglio, interamente in Italia, su 87 km per 5.100 m di dislivello;
– l’Arrancabirra®, gara seria e semi-seria di 19 km che si svolge a Courmayeur all’inizio dell’autunno;
– la Winter Eco Trail, competizione invernale di corsa sulla neve di 18 km circa che si svolge a metà dicembre ;
– e la parte italiana di The North Face® Ultra-Trail® du Mont-Blanc®: i Courmayeur Trailers, con la collaborazione dell’associazione francese Trailers du Mont-Blanc, sono gli organizzatori per il versante italiano di questo importante evento che riunisce quattro gare ed è considerato uno dei più importanti al mondo .

“Gran Trail della Valdigne” e, soprattutto, “The North Face® Ultra-Trail® du Mont-Blanc”: partecipano gli stessi trailer? Quali sono le differenze tra le due gare? In 2 mesi, sul versante della Valle d’Aosta si svolgono 3 gare importanti, non è troppo?
“Gran parte dei corridori che partecipano al Tor des Géants®sono dei trailer esperti e la maggior parte di loro ha già partecipato ad altre gare. Con questa nuova prova, partecipano semplicemente ad una nuova sfida. Il Tor des Géants è un vero e proprio viaggio attorno alla Valle d’Aosta e un’incredibile avventura umana. Offriamo loro nuovi paesaggi, più irregolari, più alti e un approccio diverso all’endurance e alla gara podistica.
Naturalmente, organizzare tre gare di questo livello in così poco tempo è molto impegnativo, ma la passione per lo sport e la soddisfazione dei corridori che partecipano alle nostre gare, ci ricompensa del duro lavoro fatto in pochi mesi”.

Quali sono le principali difficoltà da affrontare nell’imponente organizzazione del Tor des Géants®?
“Con un territorio così vasto da coprire, la difficoltà più grande è la gestione dei volontari, l’acquisto delle forniture e la comunicazione interna. Durante la gara, la priorità è il controllo dei corridori e della sicurezza, sempre un po’ stressante su una distanza così lunga e su picchi di 3.000 metri. La forte partecipazione dei comuni e della Regione Autonoma Valle d’Aosta è fondamentale per il successo di un evento come il TDG”.

E la sua più grande soddisfazione come direttore di gara?
“Accogliere i corridori all’arrivo”.

Il Programma

Per ulteriori informazioni: www.tordesgeants.it

Tags: , , , , , , , , , ,