MENU

19 dicembre 2011

Agenda · freeski agenda · Ski Race & Nordic Ski · action · Alpago · Belluno · Campionati Italiani · Canalino delle Placche · Casone Campitello · Cima Vacche · Coppa del Mondo · Cornor · Elan · Guslon · Mammut · Pierra Menta · Rifugio Semenza · Sci Club Dolomiti ski-alp · Tambre · Transcavallo · Troi de l'Ors · Val de Piera · Val Salatis · Vallazza · Vittorio Romor · Freestyle e Freeride · Ski · Ski Race e Nordic Ski

"29° TRASCAVALLO WOLD CUP" Tambre, Alpago (BL), 18-19 febbraio 2012

Dopo un inizio inverno del tutto anomalo in questi giorni anche il Guslon e la Val Salatis si sono vestiti con abiti invernali.

La Transcavallo si disputerà il 18 e 19 febbraio 2012, una novità assoluta, testata in occasione dei Campionati Italiani del 2010, e che ritorna dopo l’esperienza della Coppa del Mondo dello scorsa edizione. Una due giorni che ricalca il modello della mitica Pierra Menta con l’introduzione di una competizione dedicata ai giovani, articolata anch’essa su due giorni.

Il Comitato, proprio in queste ultime settimane, ha concluso un accordo di sponsorizzazione con i marchi Mammut ed Elan. Una partnership che darà un valore aggiunto alla gara che richiama ogni anno centinaia di scialpinisti in Alpago.

In entrambi i giorni l’aspetto tecnico sarà elevato e di qualità, un aspetto che ha da sempre contraddistinto la gara bellunese.
«Saranno dei percorsi molto tecnici». Ha detto Vittorio Romor, presidente dello Sci Club Dolomiti ski-alp.

«In questi ultimi anni – ha continuato Romorsolo le gare tecniche non hanno accusato crisi in fatto di partecipazione di concorrenti. Per quanto riguarda l’aspetto organizzativo è dal 2009, quando abbiamo organizzato gli Europei che il nostro staff e i nostri volontari sono abituati a lavorare su più giorni, quindi non penso ci siano particolari problemi».

«In queste prime riunioni – ha concluso il presidente – stiamo lavorando su tutti gli aspetti logistico-organizzativi senza pensare troppo ai percorsi. I tracciati di gara li abbiamo già disegnati e i responsabili della sicurezza in autunno hanno fatto un sopralluogo, ma sono qualche giorni prima, in base alle condizioni meteo, avremo la conferma se poterli percorrere o meno».

I campi di gara si divideranno tra il versante Ovest del Guslon, il Cornor e la Val Salatis. Oltre alla conferma della salita lungo il canale che ha reso famosa la Transcavallo, il prossimo febbraio si affronterà per la prima volta il versante est del monte Cornor.

La prima tappa avrà un dislivello di sola salita di 1740 metri diluiti in poco più di quindici chilometri, mentre la prova conclusiva avrà un dislivello maggiore, 1923 metri positivi, ma lo sviluppo sarà pressoché lo stesso.

Il primo giorno si passerà per Cima Vacche, per Val de Piera, per il Rifugio Semenza, per il Versante Est del Cornor e in fine per il Guslon.

La tappa del 19 febbraio si correrà tra Cima Vacche, il Guslon, la Val Salatis, passando per il Casone Campitello, per il Canalino delle Placche, e per la Vallazza. Infine attraverso il Troi de l’Ors gli atleti ritorneranno sui pendii del Guslon per andare a tagliare il traguardo.

Info:
www.transcavallo.it

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,