MENU

11 gennaio 2016

Ice climbing · in evidenza · Mountain Blogger · action · Angelika Rainer · Colorado · dry tooling · Ice climbing · M12 · M14 · mountain blogger · Reverse stratofortress · Stati Uniti · The Mustang · Vail · Ice Climbing · Vertical

ANGELIKA RAINER chiude "The Mustang", il suo prima M14-

Angelika Rainer su "The Mustang" (M14-), in Colorado. Fonte: M. Servalli

Angelika Rainer su “The Mustang” (M14-), in Colorado. Fonte: M. Servalli

Dopo aver scalato flash “Reverse stratofortress” M12+, Angelika Rainer ha chiuso il suo primo M14- a Vail, Usa, dimostrando di essere in ottima forma in vista dei prossimi progetti outdoor e delle imminenti tappe di coppa del mondo.

Chiudere “The Mustang” era sicuramente l’obbiettivo principale del viaggio di Angelika Rainer negli States, ma non era di certo scontato, visto il grado elevato della via ed il freddo pungente presente in quelle zone fin dallo scorso dicembre; l’anfiteatro di Vail, in Colorado, il luogo sacro per tutti gli scalatori di misto del nord America, ha regalato ad Angelika la possibilità di divertirsi sulla via di misto più dura che ha scalato fino a questo momento.

La via comincia con una parete verticale dove i primi 5/6 metri sono di roccia, seguiti da una cascata di quasi 20 metri; in cima a questa, il tiro fa un angolo di quasi 90° e si butta su un tetto lungo altri venti metri, per arrivare su uno spigolo dove comincia l’uscita della via, dove per altri 4/5 metri si deve salire un corto strapiombo di roccia per poi finire interamente su di una lingua di ghiaccio…

VAI ALL’ARTICOLO COMPLETO

Tags: , , , , , , , , , , ,