MENU

28 luglio 2012

Boulder · Climbing · in evidenza · Senza categoria · action · Adam Ondra · Anna Stohr · arampicata · Arco Rock Legends · Boulder · Climbing · Daniel Woods · Dave Graham · Iker Pou · Jakob Schubert · Kilian Fischuber · La Sportiva Competition Award · premi · riconoscimenti · Rock Master Festival · Salewa Rock Award · Sasha DiGiulian · Stefan Glowacz · Climbing · Vertical

"ARCO ROCK LEGENDS 2012" Rese note le nominations. A Stefan Glowacz il "Climbing Ambassador"

Rese note le nominations della VII edizione dell’ Arco Rock Legends.

Gli oscar dell’arrampicata sportiva verranno assegnati il 31 luglio 2012  ad Arco nell’ambito del  Rock Master Festival 2012 (25 agosto-3 settembre 2012),  con i prestigiosi Salewa Rock Award e La Sportiva Competition Award.

In lizza per il Salewa Rock Award: Sasha DiGiulian, Dave Graham, Adam Ondra, Iker Pou e Daniel Woods. Sono invece in nomination per La Sportiva Competition Award: Kilian Fischuber, Jakob Schubert e Anna Stöhr.

A Stefan Glowacz  va il Climbing Ambassador by Aquafil, un riconoscimento che premia chi attraverso la sua passione, energia e visione ha guidato ed influenzato lo sviluppo di questo sport.

ALBO D’ORO VINCITORI ARCO ROCK LEGENDS
Salewa Rock Award – Josune Bereziartu (2006), Patxi Usobiaga (2007), Adam Ondra (2008), Chris Sharma (2009), Adam Ondra (2010), Adam Ondra (2011)
La Sportiva Competition Award – Angela Eiter (2006), David Lama (2007), Maja Vidmar (2008), Kilian Fischhuber (2009), Akiyo Noguchi (2010), Ramon Julien Puigblanque (2011)

GIURIA INTERNAZIONALE 2012
Presidente: Giorgio Balducci (regista RAI)
Riviste internazionali: Climax (AUT), Montana (CZE), Campo Base (ESP), Desnivel (ESP), EscaladeMag (FRA), Summit (GBR), Climb magazine (GBR), Alpin (GER), Klettern (GER), UP Climbing (ITA), Montagne 360° (ITA), ALP (ITA), Meridiani Montagne (ITA), RISK (RUS), Man and Mountain (KOR), Gory (POL), SA Mountain Mag (SA), Jamesak (SLK), Rock & Ice (USA), e i siti internet www.8a.nu (SWE), www.mountain.ru (RUS)

SALEWA ROCK AWARD 2012 NOMINATIONS (in ordine alfabetico)
Periodo considerato: da giungo 2011 a maggio 2012
Sasha DiGiulian – USA
Un anno straordinario per la giovane climber statunitense. Con due 9a lavorati, e un 8b+ a vista la DiGiulian sta esplorando e indirizzando l’attuale limite femminile nell’arrampicata sportiva verso il top.
Dave Graham – USA
Da più di un decennio una delle vere forze trainanti del boulder mondiale, in questa stagione tra ripetizioni e prime salite Graham ha trovato una forma ancora più convincente e “devastante”.
Adam Ondra – Repubblica Ceca
Un altro anno dritto verso il futuro dell’arrampicata sportiva per il due volte vincitore di questo Award, con livelli massimi ovunque: 8c+ a-vista in falesia, 8C+ boulder (ripetizione e prima salita) e otto 9a rotpunkt durante il periodo preso in considerazione.
Iker Pou – Spagna
Forza esplosiva. Ne sa qualcosa Iker Pou che da oltre 15 anni è al vertice dell’arrampicata spagnola e non solo. La sua è un’energia positiva che da atleta genuino condivide con tutti.
Daniel Woods – USA
Già candidato nel 2007, lo statunitense è senz’altro uno dei punti di riferimento per il boulder mondiale. Troppe le sue ripetizioni per elencarle tutte, spicca però l’attuale flash più difficile al mondo del boulder Entlinge 8B+/C e il fatto che si trova anche a suo agio con la corda, come dimostra la prima libera del 9a di Mission Impossible.

LA SPORTIVA COMPETITION AWARD 2012 NOMINATIONS (in ordine alfabetico)
Periodo considerato: stagione agonistica 2011
Kilian Fischhuber – AUT
Vincitore Coppa del Mondo Boulder 2011 (per la 5° volta in assoluto). Vincitore La Sportiva Competition Award 2009.
Jakob Schubert – AUT
Vincitore Coppa del Mondo Lead 2011 (vinto 7 tappe su 10), argento Campionato del Mondo Lead.
Anna Stöhr – AUT
Campionessa del Mondo Boulder, vincitrice Coppa del Mondo Lead 2011 (per la 2° volta in assoluto), 2° Combinata del Campionato del Mondo 2011.

CLIMBING ABASSADOR BY AQUAFIL
Stefan Glowacz – Germania
Nato nel 1965, Stefan Glowacz ha inizato ad arrampicare a 15 anni. Nel 1985 ha vinto a Bardonecchia la prima competizione internazionale della storia dell’arrampicata sportiva, e questo successo è stato seguito da tre vittorie nel leggendario Rock Master di Arco. Dopo il secondo posto nei Campionati del Mondo di Innsbruck nel 1993, Glowacz smise di gareggiare, masmise non certamente con l’arrampicata e l’avventura. Per lui, infatti, si aprirono gli orizzonti delle grandi pareti. Dalle più vicine Alpi alla Sardegna, dalla Groenlandia alla Patagonia, a quelle dei più remoti luoghi della terra. E’ un periodo che dura ancora. Un’avventura intensa e piena di soddisfazioni che ha ispirato e continua ad ispirare tutti i climbers.

Fonte: www.planetmountain.com

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,