MENU

31 ottobre 2014

Ambiente e Territorio · agricoltura contadina · Agricoltura di Montagna · Alto Brembo · Ambiente e Territorio · Associazione Gente di Montagna · experience · La bella montagna e il suo buon futuro · pratiche agricole · Val Brembana · Ambiente e Territorio

LA BELLA MONTAGNA E IL SUO BUON FUTURO, Piazza Brembana (BG), 6-7 novembre 2014

agricoltura contadina. Fonte immagine: Ass. Gente di Montagna

agricoltura contadina. Fonte immagine: Ass. Gente di Montagna

“LA BELLA MONTAGNA E IL SUO BUON FUTURO”: PROPOSTE FORMATIVE ORIENTATE AD UN MODELLO SOSTENIBILE DELL’ABITARE LA MONTAGNA

Giovedì 6 novembre, alle ore 20.45, nella Sala Papa Giovanni XXIII a Piazza Brembana (BG), inizia il percorso di informazione e formazione sulle buone pratiche di economia montana promosso dal Vicariato Alta Valle Brembana e organizzato dall’Associazione Gente di Montagna con la collaborazione del BIM Bergamo, della Comunità Montana Valle Brembana e di Alto Brembo e denominato “La bella montagna e il suo buon futuro”.

Si tratta di una serie di proposte formative per trovare un modello sostenibile dell’abitare la bella montagna brembana, attraverso anche la riscoperta e lo sviluppo di una agricoltura contadina famigliare che si muova in un contesto economico nuovo che attinge da altre esperienze positive e consolidate.

GLI APPUNTAMENTI

Il primo incontro avrà come tema “la Mela e le nuove esperienze di economia locale ad essa legate”. Sono previsti ospiti di eccezione come Luis Durnwalder, già Presidente della Provincia Autonoma di Bolzano e grande sostenitore della agricoltura montana che sarà affiancato da Sara Gottardi, del Ripartizione Agricoltura della Provincia Autonoma di Bolzano; Federico Bigaran, promotore del Progetto Biodistretto in Val di Gresta (TN); Marini Adriano, Sindaco di Malosco nella Val di Non e, infine, dalla città di Genova Sergio Rossi, esperto delle buone pratiche agricole liguri che dialogheranno con rappresentanti di aziende agricole locali e con gli Amministratori della Valle Brembana. Una occasione speciale per incontrare e conoscere persone che, nell’arco alpino, lavorano e si adoperano per nuovi modelli di sviluppo, rispettosi dell’uomo e dell’ambiente in cui vive e per sviluppare un senso critico nei confronti della vita in montagna ai giorni nostri.

Del progetto “La bella montagna e il suo buon futuro” fa parte anche il gruppo di famiglie e di contadini che producono, assieme, lo Zafferano OLG.

Il giorno dopo, venerdì 7 novembre, ore 20.45 a Corna Imagna, per “Contadini per una buona terra”, il Comune, con il nostro supporto, organizza un incontro che per tanti versi è complementare a quello di Piazza Brembana anche se rivolto principalmente a contadini ed allevatori: “Ritorno alla terra, esperienze agricole di montagna” il tema e vedrà come ospite ancora Sergio Rossi dalle Valli Genovesi che dialogherà con i responsabili dell’Azienda Selva del Fungù di S.Omobono Terme.

Ulteriori info: www.gentedimontagna.it

 

Tags: , , , , , , , ,