MENU

14 gennaio 2016

Ambiente e Territorio · Cult · Ambiente e Territorio · carnevale · Carnevale alpino di Valdieri · Carnevale di Valdieri · Comune di Valdieri · Cult · Ecomuseo della Segale · experience · Orso di paglia di segale · Orso di Segale · Parco Alpi Marittime · Quaresima · tradizioni · Valdieri · Ambiente e Territorio · Cultura

CARNEVALE ALPINO DI VALDIERI. Parco Alpi Marittime (CN), 14 febbraio 2016

Carnevale alpino di Valdieri: l'Orso di paglia di segale. Fonte: Ecomuseo della Segale

Carnevale alpino di Valdieri: l’Orso di paglia di segale. Fonte: Ecomuseo della Segale

TORNA A VALDIERI IL MITICO ORSO DI PAGLIA DI SEGALE, PROTAGONISTA DEL CARNEVALE ALPINO DI VALDIERI

Il 14 febbraio 2016, prima domenica di Quaresima, torna il Carnevale alpino di Valdieri e il suo protagonista indiscusso: l’Orso di paglia di segale.

Riproposto nel 2007, dopo 40 anni di interruzione dall’Ecomuseo della Segale, recuperando la memoria di un anziano del luogo che da giovane aveva interpretato più di una volta la mitica figura carnevalesca,  è realizzato con il sostegno del Parco naturale Alpi Marittime e del Comune di Valdieri.

L’appuntamento è per domenica pomeriggio, alle ore 14,30 in Piazza della Resistenza, in prossimità del Municipio: qui, entrerà in scena l’irriverente Orso di Segale!

Il pomeriggio sarà animato anche dalle recite delle epistole dei “Frà” (frati), dai chiassosi “perulier” (bambini sporchi di fuliggine), dai canti tradizionali dei Ciantour d’ Vudier (la corale di Valdieri) e dal gruppo occitano I Jouvarmoni.

UN PO’ DI STORIA

La tradizione della questua dell’Orso di segale di Valdieri ha origini molto antiche: si hanno testimonianze della festa già nel Quattrocento. Prima dell’interruzione, la tradizione è stata attiva fino agli anni Quaranta del Novecento.
Nell’immaginario popolare, il risveglio del mitico orso è associato alla comparsa nel cielo notturno della luna invernale che annuncia il sopraggiungere della Pasqua. In occasione del Carnevale, l’orso esce dalla grotta e, in funzione della fase lunare, pronostica le sorti della nuova annata agraria. Se l’orso esce in luna piena o in luna vecchia, la Pasqua è ancora lontana, se viceversa si sveglia in luna nuova, la Pasqua è vicina e la stagione dei lavori dei campi ormai alle porte.

L’orso che esce dal letargo è insieme simbolo del ritorno della bella stagione e personificazione dell’inverno che se ne va: per questo in molti carnevali veniva percosso, rasato o addirittura ucciso e bruciato. All’avvicinarsi della Pasqua, la brutta stagione non faceva più paura, era ormai domata e prossima alla fine.

Il dépliant 2016

Simonetta Quirtano

Tags: , , , , , , , , , , , , ,