MENU

24 febbraio 2011

Ski Race & Nordic Ski · experience · Giorgio Rocca · Livigno · Mottolino · Ski · Ski Race e Nordic Ski

GIORGIO ROCCA Mottolino gli dedica una pista

Una grande pista per un grande campione. L’ha voluta Mottolino, la più celebre ski-area di Livigno. L’impegnativa «nera» intitolata a Giorgio Rocca rappresenta una splendida esperienza sportiva riservata agli sciatori più preparati. Ha una lunghezza di 1383 m e un dislivello di 446 m, con una pendenza media del 32%, che sale fino al 57% in un tratto di circa 75 m.

Bastano questi semplici dati per capire che ci troviamo di fronte a un tracciato di alto livello, capace di entusiasmare lo sciatore che cerca forti emozioni. La «Giorgio Rocca» è infatti la pista più difficile del comprensorio di Mottolino. Si snoda con un susseguirsi di curve e continui cambi di pendenza, che ne fanno una discesa galvanizzante, dove abbandonarsi al piacere del carving.

Il primo a essere entusiasta di questo tracciato di alta classe è il campione cui è dedicato, certamente il più grande fra i tanti atleti di Livigno che hanno portato in alto i colori della valle.
Classe 1975, livignasco doc, Rocca entrò nel 1996 nel team italiano di slalom speciale che partecipava alla Coppa del Mondo. Nel 2002 balzò all’attenzione degli sportivi con ben undici vittorie. L’anno dopo prese parte ai Mondiali di St. Moritz e nel 2005 a quelli di Bormio, aggiudicandosi il bronzo per lo slalom e la combinata. Il gradino più alto del podio giunse nel 2006, quando Rocca conquistò la Coppa del mondo di slalom speciale. Ritiratosi dalla ribalta agonistica, Rocca dirige oggi un’accademia di sci itinerante nelle diverse stazioni, nella quale mette a disposizione dei partecipanti i segreti di una prestigiosa carriera sportiva.

«Da sempre siamo attenti alla storia e ai grandi personaggi del nostro territorio – dichiara Marco Rocca, amministratore delegato di Mottolino – crediamo che il loro esempio possa servire di stimolo a tutti i giovani, affinché in ogni campo puntino sempre al vertice».

Tags: , , ,