MENU

16 settembre 2012

Boulder · Climbing · in evidenza · action · Angela Eiter · Boulder · Climbing · disciplina Lead · Dmitry Sharafutdinov · gare · IFSC World Championship · Jakob Schubert · Mélanie Sandoz · Parigi · specialità lead · Climbing · Vertical

"IFSC WORLD CLIMBING CHAMPIONSHIPS" – PARIGI Edizione spettacolare!

Grande successo dei Campionati del Mondo di Arrampicata di quest’anno a Parigi. Un momento chiave per lo sport. Uno spettacolo, dove praticamente tutto, dai percorsi alla fotografia ha funzionato perfettamente.

Per tutti coloro che non hanno potuto essere presenti all’evento,  basta andare sul canale Youtube dell’IFSC e visionare i filmati di gara.

I risultati:

Donne Bouldering
1. Mélanie Sandoz, FRA
2. Olga Iakovleva, RUS
3. Anna Stöhr, AUT

Uomini Bouldering
1. Dmitry Sharafutdinov, RUS
2. Kilian Fischhuber, AUT
3. Rustam Gelmanov, RUS

Lead donne
1. Angela Eiter, AUT
2. Jain Kim, KOR, Campione del Mondo 5 ° nel boulder e combinata
3. Johanna Ernst, AUT

Lead Men
1. Jakob Schubert, AUT
2. Sean McColl, CAN, Campione del Mondo 4 ° nel boulder e combinata
3. Adam Ondra, CZE

La sorpresa più grande, forse, la vittoria di Mélanie Sandoz. Anna Stöhr sembra avere sempre qualcosa in più da tirare fuori  quando necessario. Questa volta non è accaduto.

Al 4 ° posto, la quarantenne Cecile Avezou ha fatto del suo meglio ed è stata molto vicina a strappare la medaglia alla Stöhr.

Dima Sharafutdinov, che ha avuto un terribile inizio di stagione, non poteva nemmeno immaginarsi sul podio. Ha avuto un inizio infelice in finale ed era in ultima posizione dopo il primo problema. Ci vuole molta determinazione per cambiare le cose a quel punto, ma ci è riuscito ed è  diventato campione del mondo per la terza volta.

Non ci sono sorprese nella finale Lead delle donne. L’impostazione del percorso è stato, ancora una volta, perfetto.

Nella finale maschile, molti – probabilmente – si aspettavano di più da Adam Ondra, ma roccia e plastica non sono sicuramente la stessa cosa, e si sia visto. Ramón Julian Puigblanque sembrava fortissimo quando ha superato il percorso in semifinale, era l’uomo da battere. Purtroppo non è riuscito a trovare la giusta sequenza sul tetto ed è  caduto.

Invece, nessuno ha potuto contrastare Jakob Schubert e, voilà, eccolo Campione del Mondo Lead 2012.

Fonte: www.ukclimbing.com

Tags: , , , , , , , , , , ,