MENU

24 luglio 2013

Ambiente e Territorio · Ambiente · Ambiente e Territorio · Civago di Villa Minozzo · Cult · difesa del suolo · eccellenze montane · experience · La montagna incantata · Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano · tradizioni · Ambiente e Territorio

LA MONTAGNA INCANTATA Val Dolo. Civago di Villa Minozzo (RE), dal 25 luglio al 4 agosto 2013

Dopo il successo conseguito la scorsa estate a Civago di Villa Minozzo, torna lo sperimentale progetto-cantiere che mette a valore il meglio delle eccellenze montane e le affianca ai tradizionali interventi di manutenzione e difesa del suolo: La Montagna InCantata

Da giovedì 25 luglio a domenica 4 agosto “La Montagna InCantata” presenta un ricco calendario di appuntamenti che si svolgeranno tra la provincia reggiana e quella modenese.

Si inizia giovedì 25 luglio alle ore 9.30 nella chiesa di Massa di Toano con il restauratore Giovanni Gazzotti che illustrerà il suo cantiere di restauro e condurrà all’esplorazione dell’antica Pieve, aperta per l’occasione. Nel pomeriggio Gazzotti (dalle 15,00 alle 19,00) racconterà la filosofia del suo lavoro e ne illustrerà le tecniche. In serata (ore 21,00) si terrà invece un incontro dedicato alla famiglia dei Ceccati, intagliatori del legno e scultori, a cura del Centro Documentazione dei Ceccati di Corneto di Toano.

Le giornate di venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 saranno invece dedicate ai luoghi e alla storia del Maggio drammatico.

Venerdì 26 si terrà una camminate “sulle orme dei Maggerini”, ma anche incontri e performance con esperti e compagnie maggistiche. La partenza è prevista alle ore 9,30 dalla piazza di Toano, da Roberto Ferrari ed Enzo Martinelli. Sosta con pranzo al sacco sulla sommità dove sorgeva Castel Pitzigolo. Si prosegue per il Sentiero Matilde alla volta di Cadignano (vista sul ponte di pietra), Gova (torre altomedievale di avvistamento), La Valle, per arrivare alla Fattoria di Tobia. Alla Fattoria è possibile cenare e assistere, in serata, all’incontro “Uomini e pecore: l’emigrazione e i Maggi” con Franco Sorbi e Karen Prati, poesie di Gino Chiesi.

Sabato 27, dopo la camminata del mattino (ritrovo ore 9,00 a Toano) tra Cadignano, Gova e Romanoro, si assisterà nel pomeriggio, a Romanoro, alla narrazione in costume a cura della Compagnia maggistica “Val Dolo” con Lorenzo Aravecchia e Marco Piacentini. In serata, a Morsiano, si potrà assistere all’incontro: “Di Pastori e di Maggi, narrazioni e quartine”. Per il pernottamento la Proloco mette a disposizione propri locali collettivi o, in alternativa, è possibile contattare un B&B della zona.

Domenica 28 ci si trasferisce nei territori di Gazzano e Fontanaluccia (ritrovo ore 9,30 nella Piazza di Gazzano) dove la camminata sarà arricchita dall’esplorazione della Torre dell’Amorotto accompagnati dallo storico Carlo Baja Guarienti. Al rientro sarà possibile visitare a Gazzano il Centro permanente di documentazione dei Presepi con il maestro Antonio Pigozzi. In serata (ore 21.00) si terrà una camminata nel paese di Gazzano con visita alla tomba di Arrigo Benedetti, giornalista e scrittore, autore del volume “Paura all’alba”.

Lunedì 29 luglio, alle ore 9.00 dalla piazzetta di Gazzano parte una trekking esplorativo alla volta dell’Alpe di Vallestrina, Roncofrapano, Case Cattalini (monumento al partigiano straniero) e Civago. Sosta con pranzo libero al sacco o presso i ristoranti del posto. Si prosegue per Cervarolo (aia della strage e cimitero, incontro con Italo Rovali), ritorno a Gazzano. Alle 21.00 a Civago, verrà priettato il film ‘Il violino di Cervarolo’, di Nico Guidetti e Matthias Durchfeld con testimoni e familiari.

Martedì 30 luglio, alle ore 9.00 visita a Rocca di Montefiorino: la storia della Rocca e della Repubblica di Montefiorino raccontata da Simona Bezzi. Pranzo libero, al sacco o presso i ristoranti del luogo. Alle 15.30 camminata al Monte Santa Giulia accompagnati da Patrizia Dignatici.. Alle ore 21.00 a Palagano, proiezione del film “Sopra le nuvole”, saranno presenti i registi Sabrina Guigli e Riccardo Stefani.

Mercoledì 31 luglio alle ore 10.00 a Sassatella, laboratorio di Dario Tazzioli: ‘Magie nella pietra’. Lo scultore racconta la propria filosofia di lavoro illustrando tecniche di lavorazione (sasso, terracotta, gesso, marmo). Pranzo libero, al sacco o presso i ristoranti del luogo. Alle 14.30 visita guidata alla sala dei marmi dell’Abbazia di Frassinoro con Tazzioli e Don Luca Pazzaglia, parroco di Frassinoro. Alle ore 17.00 alla Madonna di Pietravolta, all’ora del Vespro, incontro dedicato ai pellegrinaggi e ai guaritori dell’Appennino: interviene il dott. Luigi Bonaldi, autore de ‘lo Stregone della Canalaccia’ e ‘I Misteri della Canalaccia’, sulla vita di Silvio Tazzioli. Alle ore 20.30 presso l’Albergo Lunardi di Piandelagotti, ‘Tient a su’ (da una poesia del Pascoli): cena a tema dedicata a l’Appennino dei mestieri migranti (possibilità di pernottamento).

Giovedì 1 agosto dalle ore 9.30 alle 12.30 visita guidata alla struttura architettonica e agli impianti della Diga di Fontanaluccia, accompagnati da personale ENEL. Pranzo al sacco. Alle 14.00 camminata lungo il Tracciolino, con sosta alla cava di Muschioso. Dalle 17.00 alle 18.00 visita guidata all’opera di Presa di Riccovolto, accompagnati da personale ENEL. Ritorno a Fontanaluccia.

Venerdì 2 agosto dalle ore 9.30 alle 12.30 camminata alla Centrale di Farneta, visita guidata accompagnati da personale Enel. Pranzo libero: al sacco o presso i ristoranti del luogo. Dalle 14.00 alle 16.00 passaggio con teleferica e visita al Mulino di Massa di Toano. Dalle 17.00 alle 18.30 visita guidata ad un raro mulino ad acqua con macina in pietra, tutt’ora funzionante. Ritorno a Farneta nel tardo pomeriggio. In serata Festa del Perdono presso la Pieve di Rubbiano.

Sabato 3 agosto, Rocca di Montefiorino. Dalle 9.30-13.00: La costruzione geostorica di un paesaggio agro naturale. Dalle 15.00 alle 18.00, ‘Come si cambia nel paesaggio della comunità’ Alle 21.00, ‘La gente pensa e canta’, interventi parlati e musicati attorno all’espressività popolare.

Domenica 4 agosto alle 09.00 (Chiesa di Palagano). Partenza visita al sito miniere di Boccassuolo e il Sic della Val Dragone. Convegno: ‘Gli ofioliti e i vitigni della Val Dragone’. Nel paesaggio (che cambia) della biodiversità

I trasferimenti sono a carico dei partecipanti.

L’iniziativa ‘La Montagna InCantata’ è organizzata dal Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale in sinergia con la Provincia, il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, il Gal Antico Frignano e Appennino Reggiano e all’associazione Eutòpia.

Per info e prenotazioni Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, tel. 0522443254.

 

Tags: , , , , , , , , ,