MENU

6 maggio 2009

Outdoordays

OUTDOORDAYS 2009 Prova il tuo sport all’aria aperta

index_foto.jpgTrekking, vie ferrate, arrampicata, mountain bike, river trekking, canyoning, canoa: agli Outdoordays del Garda Trentino, dal 22 al 24 maggio, sarà possibile praticare queste attività insieme a guide esperte e grandi campioni.

Lo scenario naturale del Garda Trentino, palestra all’aria aperta più grande d’Europa, si
prepara ad accogliere la seconda edizione degli Outdoordays, il festival degli sport outdoor con tre giornate di esposizione, competizione, test e attività guidate.

Tra le novità del 2009: il “Trekking del Fronte” che si snoda lungo le tracce della Grande Guerra. Inizialmente segue un tratto del Sentiero della Pace (percorso di 450 km) e poi, raggiunta Malga Zures, sale fino al Lago di Loppio in un alternarsi di avamposti, trincee e cimiteri di guerra. Segue una breve deviazione fino al Dosso Alto, postazione militare prima austriaca e successivamente italiana, per poi rientrare lungo il sentiero 601 del Monte Altissimo.

Chi cerca percorsi di trekking immersi nella natura ed adatti a grandi e piccoli, il panoramico “Busatte – Tempesta”, vero e proprio balcone sul blu dell’Alto Garda, sarà la scelta ideale. Due le Vie Ferrate fra cui scegliere: la “Ferrata Monte Colodri -Monte Colt” (per una prima esperienza di salita lungo uno degli itinerari più classici della Valle del Sarca; un susseguirsi di imperdibili scorci panoramici e vertiginosi balconi naturali sul fiume Sarca ) e la “Ferrata Rio Sallagoni – Canyon di Drena” che esplora uno stretto canyon lungo le pareti erose dal Rio Sallagoni, attraversa una piccola valle colonizzata da grandi felci, per poi raggiungere – passando per un divertente ponte tibetano – il Castello di Drena.

In alternativa, per chi desidera un assaggio di free climbing, gli Outdoordays propongono “Scopri  l’arrampicata” uno stage introduttivo che aiuta a scoprire i sottili giochi di equilibrio. “Arrampicata con i campioni” è invece pensata per chi vuole perfezionare la propria tecnica grazie ai consigli del famoso Manolo.

Gli amanti delle due ruote potranno percorrere uno dei tratti ciclabili più divertenti, “Dal
Lago di Toblino al Garda
” attraversando vigneti, seguendo il corso del fiume Sarca fino a raggiungere le rive del lago. Non meno piacevole l’attività del sentiero ciclo-pedonabile della “Ponale”…per pedalare in discesa dal Lago di Ledro fino a quello di Garda!

Connubio tra trekking e canyoning, il river trekking “Canyon del Limarò” porta invece alla scoperta di uno dei più grandi canyon delle Alpi. Superati brevi guadi e facili arrampicate, il percorso inizia il tratto più spettacolare della forra lungo il quale si possono esplorare scivoli scavati dall’acqua, alte pareti e una vegetazione lussureggiante.

Infine, per chi desidera conoscere meglio la canoa, con “In canoa lungo le scogliere del Garda – La cascata del Ponale” si avrà modo di costeggiare l’alta parete calcarea fino al promontorio dello Sperone e all’antico porto del Ponale dove il torrente si tuffa nel lago formando una cascata incastonata in una stretta e misteriosa grotta.

Per info e prenotazioni:

www.outdoordays.it
office@outdoordays.it
Tel: 0464 570133