MENU

17 febbraio 2015

Alpinismo e Spedizioni · in evidenza · action · Alpinismo e Spedizioni · Cerro Torre · Est del Fitz Roy · Fabio Palma · Luca Schiera · Matteo Della Bordella · Mocho · Patagonia · Ragni di Lecco · ripetizioni · Via dei Ragni · Voie des Bénitier · Alpinismo e Spedizioni · Vertical

PATAGONIA 2015. Il maltempo obbliga i "Ragni" a cambiare strategie

Luca Gianola sul Mocho, Patagonia 2015. Fonte immagine: www.ragnilecco.com

Luca Gianola sul Mocho, Patagonia 2015. Fonte immagine: www.ragnilecco.com

PATAGONIA 2015. PEGGIORANO LE CONDIZIONI DEL TEMPO.  I RAGNI DI LECCO ELABORANO NUOVE STRATEGIE. INTANO GIANOLA RIPETE LA “VOIE DES BENITIER”

Cambiano i progetti della spedizione in Patagonia dei Ragni di Lecco Matteo della Bordella, Luca Schiera, Luca Gianola e dei loro compagni.

Dopo il primo approccio al Fitz Roy per il tentativo in libera sulla via dei Ragni, a causa delle condizioni meteo peggiorate, il team ha elaborato strategie alternative.

La dichiarazione del presidente dei Ragni, Fabio Palma: “La decisione di Matteo e Luca di scendere con davanti un giorno e mezzo di bel tempo, perchè Silvan non stava bene e la sua ritirata insieme a Pascal sarebbe stata pericolosa, non deve essere stata facile, ma io l’ho compresa, perchè un grande risultato alpinistico non deve comunque passare sopra una sana dose di umanità”.

Gli alpinismi hanno pertanto deciso di muoversi così nei prossimi giorni: Luca Schiera, Luca Gianola, Pascal e Silvan andranno sulla Via dei ragni, al Torre, che essendo una via di ghiaccio si presta anche ad essere affrontata con freddo, cielo coperto, ed eventualmente tempo a rischio.

Matteo Della Bordella, invece, ha deciso comunque di tentare la Est del Fitz Roy: ci proverà con Tobias Wolf, il fuoriclasse tedesco che da giorni era, anche lui,  in attesa del bel tempo.

Nel frattempo, in una finestra di bel tempo, Luca Gianola, in 23 ore non stop ha ripetuto la Voie des Bénitier al Mocho, la sua prima salita in Patagonia.

Approfondimenti

Tags: , , , , , , , , , , , ,