MENU

14 maggio 2018

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

Anche Daniele Bernasconi verso il Gasherbrum IV, sulle orme di Bonatti e Mauri

Daniele Bernasconi. Fonte: internet

La spedizione della S.M.A.M. – Sezione Militare di Alta Montagna dell’Esercito partirà a giugno e tenterà la prima ripetizione assoluta della cresta Nord-Est

L’alpinista lecchese Daniele Bernasconi, membro del gruppo Ragni, prenderà parte alla spedizione organizzata dalla S.M.A.M. – Sezione Militare di Alta Montagna dell’Esercito che a giugno partirà per il Gasherbrum IV (7925 m) per tentare la prima ripetizione assoluta della cresta nord-est (via Bonatti-Mauri) in occasione del 60° anniversario.

Ricordiamo che il 6 agosto del 1958, Walter Bonatti e Carlo Mauri concludevano la scalata del Gasherbrum IV (7.925 m), la Montagna di Luce del Karakorum,  una delle più maestose e impervie cime del pianeta. Organizzata dal CAI nazionale, la spedizione  era guidata da Riccardo Cassin.

Daniele Bernasconi, classe 1971, geologo e guida alpina, ha al suo attivo tre ottomila senza ossigeno di cui uno, il Gasherbrum II (8.035 m), in prima assoluta dalla parete nord, in stile alpino, senza portatori e senza ossigeno. Bernasconi è stato anche presidente dei Ragni di Lecco.

Tutti i dettagli della spedizione saranno svelati durante la serata alpinistica che si terrà nell’ambito di Monti Sorgenti, venerdì 18 maggio alle ore 20.45 presso l’Auditorioum “Casa dell’Economia” della Camera di Commercio di Lecco (via Tonale 30), a cui parteciperanno Daniele Bernasconi e gli alpinisti del Reparto Attività Sportive del Centro Addestra­mento Alpino dell’Esercito Militare che partiranno per il Karakorum: il capospedizione Valerio Stella, Marco Majori, guide alpine, e Maurizio Giordano, aspirante guida alpina. Della spedizione farà parte anche Marco Farina, attualmente in Nepal per un trekking.