MENU

12 luglio 2018

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Cultura · Alpi Centrali · Aree Montane · Italia · Lombardia

I film “Solo in volo” e “Cerro Torre. Climbing in the wind” a Bevera di Sirtori (LC), il 19 luglio

locandina

Due storie di montagna e alpinismo raccontate attraverso due film

Giovedì 19 luglio, a partire dalle ore 20:30, doppia proiezione per il ciclo “A tu per tu con i grandi dello sport” che  ospiterà nel negozio DF Sport Specialist a Bevera di Sirtori (LC), una serata condotta dalla giornalista e sceneggiatrice Valentina D’Angella.

Due film che raccontano storie di montagna.

Solo in volo di Luca Maspes,  vede protagonisti due personaggi di epoche diverse, Maurizio Folini e Luigi Bombardieri, entrambi accomunati dallo stesso obiettivo rappresentato dall’utilizzo dell’elicottero per soccorsi in montagna e in alta quota.
Maurizio Folini, nato a Sondrio nel 1965, ha fatto della sua passione per la montagna il suo lavoro, diventando prima maestro di sci e poi guida alpina; successivamente è diventato pilota di deltaplano e parapendio ed infine ha conseguito il brevetto di pilota commerciale di elicotteri, con una specializzazione nel lavoro aereo e nei voli ad alta quota.
Folini ha portato la sua esperienza fino in Himalaya dove ha effettuato soccorsi con l’elicottero ai limiti del possibile, arrivando a compiere il salvataggio più elevato ottenuto in Nepal a 7.800 metri di quota sull’Everest.
Luigi Bombardieri, nacque a Milano nel 1900, ma visse gran parte della sua vita a Sondrio dedicando il suo tempo libero alla montagna, seguendo le imprese delle guide alpine nel massiccio del Bernina: da queste esperienze maturò la convinzione che solo l’utilizzo dell’elicottero poteva fare la differenza tra la vita e la morte nei soccorsi in montagna.

Cerro Torre. Climbin’ in the wind è il cortometraggio dedicato alla cordata lecchese, composta da Manuele Panzeri, Giovanni Giarletta e Tommaso Sebastiano Lamantia, che ha raggiunto la cima del Cerro Torre ripercorrendo la celebre Via dei Ragni, realizzata nel 1974 dalla spedizione lecchese capitanata da Casimiro Ferrari.
Partiti dall’Italia a fine dicembre 2017, Panzeri, Giarletta e Lamantia hanno fatto diversi tentativi, tutti bloccati da condizioni meteo avverse, prima di riuscire ad arrivare in vetta dopo tre giorni di scalata sulla parete ovest ed un bivacco a 40 metri dalla cima.

 

Comments are closed.