MENU

25 settembre 2020

Ambiente e Territorio · Italia

Forte ondata di maltempo sull’Italia. Arriva anche la neve!

Valle d’Aosta. Fonte: Ansa

Allerta della Protezione Civile

“Piogge e venti fino a burrasca forte sono previsti su gran parte dell’Italia”, segnala la Protezione Civile.

Le precipitazioni, anche temporalesche e localmente intense, che ieri hanno interessato il Centro-Nord, si estendono oggi anche al Sud. Si assisterà inoltre ad una generale diminuzione delle temperature e ad un consistente aumento della ventilazione dai quadranti occidentali, anche con raffiche di burrasca forte, che potranno determinare mareggiate lungo le coste occidentali del Paese.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte, ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche .

L’avviso prevede, dalle prime ore di oggi, venerdì 25 settembre, venti di burrasca, con raffiche di burrasca forte, in prevalenza dai quadranti occidentali su Sardegna, Liguria, Toscana, Emilia-Romagna, Marche, in estensione a Lombardia, Lazio, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, e successivamente su Calabria e Sicilia. Mareggiate sulle coste esposte.

Sempre per la giornata di  venerdì 25 settembre, è stata valutata allerta arancione su alcuni settori di Lombardia, sul bacino montano del Tagliamento e del Torre in Friuli Venezia Giulia, su gran parte di Toscana, Lazio, Campania, Basilicata e sulla parte nord-occidentale della Sardegna. Allerta gialla su gran parte del Paese.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile.

Prevista neve a 1.000 metri in Valle d’Aosta per sabato 26 settembre, poi miglioramenti. Neve anche in Alto Adige

E’ in arrivo la prima neve della stagione invernale in Valle d’Aosta. E’ quanto riporta il bollettino dell’ufficio meteorologico regionale. Per sabato 26 settembre sono previste “precipitazioni al mattino sui confini, con neve a 1000-1200 metri, parziali schiarite altrove; abbastanza soleggiato dal pomeriggio, con fiocchi sui confini”.
Da domenica ci sarà un miglioramento e sarà “in parte soleggiato con nubi sui confini” mentre martedì e mercoledì “abbastanza soleggiato con temperature in aumento”. 

In Alto Adige l’autunno, appena iniziato, si farà subito sentire con un brusco abbassamento delle temperature e neve fino ai 1.500 metri, anche al Brennero. Dopo un lungo periodo di beltempo e temperature estive, oggi l’Alto Adige sarà interessato da un fronte di aria fredda. Le temperature caleranno di 5-10 gradi, accompagnati da vento da nord. “Al Brennero e a passo Resia è infatti prevista neve bagnata”, mette in guardia il meteorologo provinciale Dieter Peterlin. (Fonte: Ansa)