MENU

17 luglio 2019

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

I fratelli Pou e Manu Ponce aprono una via sulla Nord del Cerro Tornillo (4.900 m) nelle Ande

I fratelli Pou e Manu Ponce durante l’apertura di “Burrito Chin de los Andes”-6b/700m al Cerro Tornillo (4.900 m), Cordillera Blanca – Ande, Perú. Luglio 2019. Foto: F.lli Pou

Si chiama “Burrito Chin de los Andes” (6b / 700 metri): è la prima via che attraversa la parete Nord del Cerro Tornillo (4.900 m.), nella Cordillera Blanca delle Ande, in Perù

Dopo alcuni giorni di esplorazione e di riposo, i fratelli Pou e Manu Ponce hanno compiuto la prima salita della parete Nord del Cerro Tornillo (4.900 m), una bella montagna di 4.900 m, situata sul versante Sud-Est della Cordillera Blanca in Perù, una zona poco conosciuta.

Dopo 1 ora e mezza di fuoristrada, i tre hanno iniziato  l’avvicinamento di 3 ore, aiutandosi con  muli carichi di tutto il materiale per la scalata, l’acqua e le provviste, per rimanere per cinque giorni al campo base, ad un’altezza di 4.500 metri, luogo esaminato prima, durante i giorni di esplorazione.

I fratelli Pou e Manu Ponce durante l’apertura di “Burrito Chin de los Andes”-6b/700m al Cerro Tornillo (4.900 m), Cordillera Blanca – Ande, Perú. Luglio 2019. Foto: F.lli Pou

Il giorno dopo l’arrivo al campo, si sono portati alla base della montagna, ai piedi di un enorme parete di cui non avevano molte informazioni: non conoscevano la grandezza, l’altezza del picco, le difficoltà che avrebbero dovuto affrontare, in quanto si trattava della prima salita da questo versante della montagna.

Decidono di intraprendere la scalata in stile alpino e senza soste: con il materiale appena necessario per aprire la via in un solo giorno, senza sacchi a pelo, materiale da bivacco o cibo per più di poche ore. Se  l’apertura non fosse riescita in giornata, sarebbero scesi o avrebbero improvvisato un bivacco senza equipaggiamento nel mezzo della parete.

Saliti in velocità per tutta la via, i fratelli Pou e Manu Ponce hanno  incontrato difficoltà che, nonostante i problemi generati dall’altezza (la mancanza di ossigeno rende difficili i movimenti), hanno superato.

I fratelli Pou e Manu Ponce durante l’apertura di “Burrito Chin de los Andes”-6b/700m al Cerro Tornillo (4.900 m), Cordillera Blanca – Ande, Perú. Luglio 2019. Foto arch. F.lli Pou/M.Ponce

Sono state necessarie  6 ore di scalata, senza soste, alternandosi come capo cordata, per raggiungere la vetta principale del Cerro Tornillo, e dopo 700 metri di dislivello, hanno salita per la prima volta la sua parete Nord.

La discesa sulla parete orientale, con continue deviazioni esposte, ha richiesto molta attenzione fino alla base della parete; poi i tre alpinisti ha raggiunto il Campo Base molto stanchi, dopo 11 ore dall’inizio della salita.

La via aperta, lunga 700 metri e di difficoltà fino a 6b, è stata battezzata “Burrito Chin de los Andes”.

“Burrito Chin de los Andes” (6b/700 m) al Cerro Tornillo (4.900 m.). Cordillera Blanca, Ande, Perú. Luglio 2019. Foto arch. F,lli Pou/M. Ponce