MENU

12 marzo 2018

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

Gli alpinisti Marc-Andre Leclerc e Ryan Johnson dispersi in Alaska

Fonte: Juneau Mountain Rescue/facebook

I due alpinisti avevano raggiunto la cima di una delle Mendenhall Towers. Da lunedì non si hanno più loro notizie

Continuano le ricerche del canadese Marc-Andre Leclerc (24 anni) e dello statunitense Ryan Johnson (34 anni), dispersi in Alaska mentre erano impegnati sulle Mendehall Towers.

Il loro rientro era previsto per mercoledì 7 marzo,  giorno in cui la zona è stata colpita da una tormenta di neve. L’ultimo contatto risale invece a lunedì scorso, quando Leclerc ha pubblicato  una foto su Instagram scattata dalla cima di una delle torri

Fonte: Instagram Leclerc

 

Entrambe le famiglie dei due alpinisti sono in Alaska insieme a degli amici. Le squadre di ricerca e di soccorso stanno lavorando duramente da giovedì 8 marzo ma purtroppo finora non si hanno notizie dei due alpinisti.

Nei giorni scorsi le condizioni meteo avverse hanno, purtroppo, ostacolato le ricerche. Il Juneau Mountain Rescue  ha segnalato  di aver battuto tutte le possibili vie di salita e discesa delle Torri di Mendenhall. Ed è proprio durante queste perlustrazioni che è stata ritrovata l’attrezzatura dei due (sci, racchette e zaini ), lasciata alla base dagli stessi alpinisti, poichè non utile per la scalata.

Juneau Mountain Rescue sta aggiornando la sua pagina Facebook con informazioni costanti sulle ricerche.

La scalata era iniziata domenica 4 marzo, quando Leclerc e Johnson hanno raggiunto il ghiacciaio Mendenhall con un elicottero. Il loro piano prevedeva un ritorno al ghiacciaio West Mendenhall mercoledì. I due alpinisti non sono dotati di un localizzatore di emergenza.