MENU

7 novembre 2019

Cultura · Alpi Occidentali · Aree Montane · Italia · Piemonte

Immaginando27. Roberto Casati: “Perdersi per non perdere l’ambiente”

Roberto Casati. Fonte: cccb.org

Con l’avvento del GPS, non osserviamo più l’ambiente, e non osservandolo, lo perdiamo

Il terzo appuntamento autunnale della rassegna culturale “Immaginando27”, organizzata dal CAI Chivasso, sabato 9 novembre ospita il filosofo Roberto Casati,  direttore di ricerca del Centre National de la Recherche Scientifique dell’Institut Nicod dell’École Normale Supérieure di Parigi.
Tema della serata: “Perdersi per non perdere l’ambiente”.

Vi è mai capitato di perdervi nella nebbia? o di perdere una traccia di sentiero? Casati, amante della montagna e navigatore per mare,  aiuterà il pubblico a riflettere sul significato dell’orientamento e del disorientamento e su come le nuove tecnologie influiscano sulla nostra capacità di orientarci nello spazio. Perché orientarsi non è solo arrivare sicuri alla meta, ma è anche e soprattutto osservare l’ambiente che ci circonda e interagire con esso.

L’appuntamento avrà inizio alle ore 21, presso il Salone della Croce Rossa Italiana – Chivasso (Torino).

Ingresso libero.


Intervista a Roberto Casati realizzata da MountainBlog al Trento Film Festival 2018