MENU

29 novembre 2019

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

Jost Kobusch si prepara al tentativo invernale sull’Everest

Jost Kobusch in cima al Chulu orientale (Chulu Far East). Fonte: instagram

Dopo l’Amotsang,  tenterà la traversata del Chulu, prima di affrontare l’ambizioso progetto invernale e in solitaria sul “Tetto del Mondo”

Jost Kobusch continua il suo intenso allenamento per tentare la scalata invernale  del couloir Hornbein dell’Everest, in solitaria, una preparazione che lo ha già visto compiere la prima salita in solitaria  dell’ Amotsang (6.393 m), all’inizio di novembre. Ora, il tedesco è impegnato nella traversata dei Chulu (4 seimila), nella regione dell’Annapurna.

Lo ha annunciato così nei suoi canali social:

“La preparazione per il progetto Everest è entrato nella sua seconda fase. Dopo l’Amotsang, ora tenterò la traversata dei Chulu, in Nepal. Questa traversata si compone di quattro seimila: il Chulu sud-orientale, il Chulu orientale, il Chulu centrale e il Chulu occidentale (Far East, East, Central e West). Tempo permettendo, ho intenzione di salire in successione le quattro cime.”

Il tentativo invernale in solitaria sull’Everest di Kobusch ha suscitato molte aspettative e il giovane tedesco ha condiviso sui suoi canali social anche qualche dubbio in merito.

I Chulu non sono montagne vergini, sebbene la parete sud che si dispiega sotto le vette Est e Ovest, chiaramente visibile dal trekking dell’Annapurna, sembra non aver ancora registrato salite. Le prime scalate alle vette principali risalgono agli anni ’50 (fonte: Desnivel), compiute da una spedizione giapponese nel 1952 (West) e da una tedesca nel 1955 (Central).

Kobusch a Kathmandu dopo il Chulu Far East

Il 24 novembre Kobusch ha pubblicato sui suoi canali social una foto in vetta al Chulu Far East. Successivamente, a causa del brutto tempo, l’alpinista ha dovuto lasciare il Chulu East per le nevicate ed è  rientrato a Kathmandu.
Il tedesco è accompagnato, in questa fase di acclimatamento, dalla  fidanzata, esperta di trail running.

Tra poche settimane, Kobusch dovrebbe raggiungere il Campo Base dell’Everest

Jost Kobusch con la fidanzata. Fonte: facebook