MENU

6 dicembre 2017

Ski · Ski Race e Nordic Ski · Ambiente e Territorio · Alpi Centrali · Alpi Occidentali · Alpi Orientali · Appennini · Aree Montane

Stagione sciistica 2017-2018: dove conviene sciare?

Fonte: internet

Gli impianti migliori per qualità e prezzo secondo l’indagine di Cuponation

Cuponation, piattaforma online dedicata al risparmio, ha raccolto alcuni dati riguardanti gli impianti e i prezzi degli skipass nella stagione sciistica che sta per aprirsi.

Secondo l’indagine, tra i più di duecento comprensori sciistici presenti sul nostro territorio, i più consultati negli ultimi dodici mesi (in base al numero di ricerche su Google) sono risultati quelli di Livigno, Madonna di Campiglio e Courmayeur e, in generale, gli impianti di Lombardia, Veneto, Valle d’Aosta, Trentino e, sorprendentemente, Abruzzo.

Parlando di prezzi degli skipass, i comprensori di Cortina, Plan de Corones e Madonna di Campiglio proporranno per la stagione invernale 2017-18 prezzi giornalieri superiori a 50 euro (rispettivamente 59, 55 e 50); Livigno, Courmayeur, La Thuile, Pila, Pinzolo e Folgaria superiori a 40 euro (rispettivamente 47, 47, 44, 42, 42, 40), mentre sarà Asiago a presentare il prezzo più conveniente, con 24 euro per un giornaliero intero in alta stagione.

Continuando nell’analisi e considerando i chilometri di piste a disposizione in ogni comprensorio, La Thuile risulta l’impianto in testa con ben 150 km, seguito da Cortina (120), Plan de Corones (119), Livigno (115), Courmayeur e Bardonecchia (entrambi con 100 km), e tutti gli altri inferiori ai 100 km.

Non da tutti i punti di vista, i comprensori più piccoli sono, quindi, i più convenienti, basti pensare a Ovindoli, in Abruzzo, che con i suoi 30 km di piste prevede uno skipass di 33 euro, più di un euro per ogni chilometro percorribile. A seguire la classifica degli impianti più cari per chilometro a disposizione, Madonna di Campiglio, Aprica, Pila, Folgaria e Bormio, tutti al di sopra dei 50 centesimi al chilometro.

Secondo l’indagine Cuponation, l’opzione migliore per rapporto qualità/prezzo, per gli appassionati degli sport invernali e non alle prime armi, risulta quindi La Thuile, con il minor costo per chilometro tra gli impianti più cercati in Italia (circa 29 centesimi), 150 chilometri di piste e un prezzo giornaliero di 44 euro, da considerarsi ragionevole se si tengono in considerazione gli spazi a disposizione.

I dati sono stati ricavati dai siti ufficiali dei comprensori sciistici e, quando mancanti, da dovesciare.it e skiinfo.it. Per i prezzi degli skipass sono stati considerati i giornalieri in alta stagione per adulti, stagione 2017-18.
I comprensori più popolari sono stati scelti in base al totale delle ricerche Google effettuate negli ultimi dodici mesi (fino al 27 novembre 2017), ricavate tramite Google Keyword Planner.