MENU

29 dicembre 2014

Ambiente e Territorio · Ambiente e Territorio · experience · Governo · montagna · ODG ordini del giorno · pellet · servizi pubblici · servizio postale · Terre Alte · territori montani · Ambiente e Territorio

TERRITORIO MONTANO. Il Governo approva ordini del giorno su servizi postali e pellet

abitato di Fontainemore, valle di Gressoney. Foto: Bolognini

abitato di Fontainemore, valle di Gressoney. Foto: Bolognini

TERRITORIO MONTANO. APPROVATI ORDINI DEL GIORNO SU SERVIZI POSTALI E IVA SU PELLET

La Camera dei Deputati, nella seduta del 22 dicembre 2014, ha approvato una serie di ordini del giorno di interesse per i territori montani. Tra questi, l’ODG a firma Realacci, Borghi, Arlotti, Bianchi, Braga e altri, in merito alla garanzia del servizio postale universale in tutti i Comuni, compresi quelli nelle aree a bassa capacità di utenza e a rischio fallimento di mercato.

Considerato infatti che nelle aree montane e rurali del Paese è necessario garantire servizi e opportunità di crescita economica, che nei piccoli Comuni montani si assiste a un continuo impoverimento del tessuto sociale legato altresì alla chiusura di attività commerciali, industriali e artigianali, che nei piccoli Comuni, negli ultimi decenni, il servizio postale grazie alla rete degli sportelli e alla consegna della corrispondenza ha permesso il mantenimento di un servizio fondamentale per la coesione delle comunità e che nella legislazione italiana è previsto il servizio postale universale a tutela dei diritti della cittadinanza, e considerato inoltre che la Legge di Stabilità, nel quadro del processo di privatizzazione di Poste Spa, nell’attuale stesura prevede una sostanziale modifica del servizio posale universale con il taglio di numerosi sportelli nelle aree montane nonché la riduzione a giorni alterni della consegna della corrispondenza, e che Poste Italiane, nel piano industriale del prossimo triennio ha avallato le decisioni della Legge di Stabilità prevedendo un notevole ridimensionamento del servizio facendo leva sull’uso crescente di sistemi di trasmissione dei dati e delle informazioni sui canali digitali non utilizzabili e non completamente sfruttabili nelle aree montane rurali, l’Odg in questione impegna il Governo ad attivare ogni possibile azione in ordine al servizio postale universale al fine di garantire in tutti i Comuni un servizio postale funzionale e adeguato alle aree a basa capacità di utenza e a rischio di fallimento di mercato.

AUMENTO DELL’IVA SUL PELLET

Nella seduta del 22 la Camera ha inoltre approvato altri ordini del giorno in merito all’aumento dell’Iva sul pellet dal 10 al 22%. Tutti sottolineano il fatto che il riscaldamento a pellet è stato scelto da famiglie spesso a basso reddito, che hanno la necessità di risparmiare sul riscaldamento e che l’Italia è il principale utilizzatore europeo di pellet con oltre 3,3 milioni di tonnellate l’anno consumate. Inoltre, come si legge nell’ODG a firma Braga, Borghi, Mariani, Rubinato D’Ottavio, le stufe a pellet utilizzano biomasse, che quando provengono da una filiera sostenibile hanno un bilancio zero in quanto a emissioni di Co2 e la loro combustione libera una percentuale di sostanze inquinanti (ossidi di azoto e zolfo) inferiore a quella rilasciata dai combustibili fossili. Gli ordini del giorno sull’argomento impegnano il Governo a valutare l’opportunità di ripristinare un’aliquota agevolata per le cessioni di pellet di legno a tutela delle fasce di popolazione più deboli, quindi delle aree montane e dei territori svantaggiati. Nel rispondere all’odg a firma De Girolamo, Piso, Tancredi, il viceministro all’Economia Morando ha detto “ho preso atto dell’orientamento della Camera, ci torneremo”. Gli ordini del giorno approvati il 22 dicembre sul tema agevolazioni acquisto pellet sono i seguenti: l’odg a firma Braga, Borghi, Mariani, Rubinato D’Ottavio, che rendiamo in questo testo scaricabile, l’odg a firma Ottobre e altri, l’odg a firma De Girolamo e altri, l’Odg a firma Caparini, l’Odg a firma Taricco.

Fonte: www.uncem.piemonte.it

Tags: , , , , , , , , ,