MENU

13 aprile 2010

Cult · experience · Cultura

UN ALPINETUM MADE IN ITALY NEL TEMPIO LONDINESE DELLA BOTANICA

Il giardino “Luci e colori delle Alpi”, progettato dagli agronomi Francesco Decembrini e Daniele Zanzi, è stato selezionato insieme ad altri otto finalisti come concorrente nella Categoria “2010 Best Courtyard Garden” al Chelsea Flower Show, organizzata dalla Royal Horticultural Society a Londra dal 25 al 29 maggio prossimo.

I progettisti agronomiDecembrini e Zanzi, con “Luci e colori delle Alpi”, ci invitano a vivere l’emozione di quando in alta quota, siamo circondati da una rarefatta atmosfera: tra le pietre ed i muschi centinaia di piantine ci raccontano della straordinaria forza di radici, rizomi e bulbi che sotto i raggi del sole, al primo fondersi delle nevi, si sviluppano rapidissimamente per dare vita a un praticello di fiori vivaci. Un fondale di vette disegnate su pannelli a specchio circonda teatralmente il giardino; alcune “piramidi di ghiaccio” (strutture a specchio di forma diamantina) introducono nello scenario la luce intensa e chiara tipica dei paesaggi in quota, mentre un sistema di nebulizzazione alimentato con pannelli solari simula un accenno di bruma mattutina.

Essenze alpine di oltre 50 specie diverse, tipiche del versante meridionale delle nostre Alpi, sono state selezionate con grande rigore scientifico all’interno della produzione dei più autorevoli vivai botanici nazionali. Dalle minuscole sassifraghe alte pochi millimetri, ai candidi asfodeli dagli steli alti oltre un metro, alle ambitissime orchidee di montagna, a genziane e soldanelle per chi ama tutte le sfumature dall’azzurro al viola, ai profumatissimi garofanini di montagna, il fascino esercitato dalle piante alpine spontanee, in molti casi rare, va ammirato con rispetto e protetto, evitandone la raccolta indiscriminata, foriera di una immeritata estinzione.

Decembrini
e Zanzi debuttano a Chelsea con uno straordinario giardino, che coniuga l’eccezionalità dei nostri paesaggi, il tocco della creatività italiana e l’esperienza professionale nella conoscenza e gestione degli ambienti naturali.

Clicca qui per vedere il progetto del giardino in concorso.

Fonte: Ufficio stampa “Luci e Colori delle Alpi a Chelsea”

Tags: