MENU

11 maggio 2020

Ambiente e Territorio · Video Experience · Resto del Mondo

VIDEO. Everest 2020. Team cinese la lavoro per ri-misurare il “Tetto del Mondo”

Questa primavera, la Cina ha mandato in spedizione sull’Everest i suoi topografi con l’intento di ri-misurare l’altezza della montagna più alta del pianeta e  porre così fine alla lunga diatriba sull’altezza precisa del “Tetto del Mondo”.

L’indagine scientifica è stata annunciata giorni fa, da uno dei campi base della montagna sul verante tibetano, dove un team di 53 topografi sta lavorando  dal 2 marzo. Per il progetto, il team utilizzerà il sistema satellitare di navigazione cinese BeiDou e gli strumenti di rilevamento cinesi.

L’Everest – noto come Sagarmatha in Nepal e Qomolangma in Tibet – si trova in Himalaya al confine tra Cina e Nepal. I due paesi hanno discusso a lungo se le rilevazioni per misurare la montagna dovevano includere il suo manto nevoso o essere limitate alla base rocciosa.
Nel 2005, una spedizione cinese misurò l’altitudine sia della base rocciosa che della cima innevata. Il risultato: un’altezza della roccia di 8.844,43 metri, definita dalla Cina come la misura più affidabile e precisa fino ad oggi.

Il Nepal, ha sempre sostenuto che  nel calcolo dovesse essere incluso anche il manto nevoso dell’Everest, ponendo l’iconica vetta a 8.848 metri, altezza ufficialmente accettata, registrata per la prima volta da uno studio indiano nel 1954 e successivamente confermata due volte: nel 1975 da una squadra cinese e nel 1992 da geometri cinesi e italiani.). Tuttavia, i geologi ritengono che il manto nevoso possa essersi ridotto di alcuni centimetri dopo il terremoto di magnitudo 8,1 del 2015. Si ritiene che sull’altitudine abbia influito  anche il cambiamento della velocità del vento.

A seguito di una visita di stato del presidente cinese Xi Jinping in Nepal, effettuata in ottobre, i due paesi hanno concordato di lanciare congiuntamente un progetto di ricerca scientifica per determinare l’esatta altezza dell’Everest, riconoscendo la vetta come “simbolo dell’eterna amicizia tra i due paesi”.

Il ministero delle risorse naturali cinese ha affermato che il progetto rappresenta il consolidamento dell’ amicizia tra i due paesi e ha sottolineato il significato storico della missione, che coincide con il 60° anniversario della prima salita cinese del versante Nord della montagna e con il 45° anniversario della prima misurazione della vetta effettuata dalla Cina.

Parallelamente, China Mobile ha dichiarato, nei giorni scorsi, che ora  l’intera vetta è coperta da rete 5G. Infatti, in un progetto congiunto con Huawei,  sono state installate antenne 5G nel campo base avanzato della montagna, a 6.500 metri di altezza. Altre antenne erano state collocate all’inizio di aprile nel campo base, a 5.300 metri e 5.800 metri.

Team cinese si appresta a determinare l’esatta altitudine dell’Everest. Foto: AFP Fonte:scmp.com

 

Fonte

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: